Malattie del sangue

MmP MmP

CSA


Il Suo Browser non riesce a far vedere il link. Lo trova sotto HeaderPatologia

Pagine correlate:

da completare: links, illustrazioni, sitografia


Autrice: Bianca Buser Relatori, Dispense: Dott.essa C. Gutti e Dr. A Bernasconi
Categoria: CSA, Patologia, Cardiovascolare, Ematologia

Malattie del sangue:
indice
(hide)

  1. 1. Anemie
    1. 1.1 Classificazione delle Anemie
    2. 1.2 Anemie Emolitiche
    3. 1.3 Anemie Iporegenerative
    4. 1.4 Anemia Sideropenica
    5. 1.5 Anemia da carenza
  2. 2. Leucemie
  3. 3. Pagine correlate, Sitografia
  4. 4. Commenti
    1. 4.1 Pagine CSA

Libro di riferimento: PATOLOGIA di Alan Stevens e James Lowe, CASA EDITRICE AMBROSIANA, ISBN 88-408-1179-6

1.  Anemie

L'anemia è la diminuzione della quantità di emoglobina (Hb) nel sangue:

La diminuzione dell'emoglobina può essere dovuta ad una riduzione del numero degli eritrociti e/o alla diminuzione dell'emoglobina nei singoli eritrociti (che possono essere in normale numero).

I globuli rossi vengono prodotti e raggiungono la completa maturazione nel midollo osseo; passano poi nel sangue per provvedere al trasporto di O2 e CO 2?. La loro vita media è di 120 giorni: esiste perciò una emolisi fisiologica permanente che è equilibrante da una produzione pure permanente di globuli rossi da parte del midollo osseo. ---

1.1  Classificazione delle Anemie

Anemie post-emoragiche
La perdita acuta di sangue, in un adulto sano, è significativa quando supera 500ml, e causa uno shock emorragico che può anche essere letale quando supera il 40% della massa sanguigna. La sintomatologia dipende però non solo dall'entità dell'emorragia, ma anche dal tempo: se la perdita avviene in almeno 24h il volume sanguigno è gradatamente compensato (dalle analisi di laboratorio risulterà naturalmente un calo degli eritrociti).

Nelle emorragie acute la sintomatologia inizia immediatamente con sensazione di freddo, pallore, lipotimia, tachicardia e successivamente, se l'emorragia progredisce, si manifesta anche una sete intensa, agitazione ed impossibilità a mantenere la posizione eretta.

Laboratorio
Diminuzione dell'ematocrito, che esprime l'emodiluzione finalizzata a ripristinare la volemia; riduzine dell'Hb e degli eritrociti. L'anemia è normocitica e normocronica. Dopo 2 - 3 giorni si nota un aumento dei reticolociti e dopo pochi giorni vi è già un consistente ripristino di eritrociti.


1.2  Anemie Emolitiche

Queste anemie sono la conseguenza di una iperemolisi (accorciamento della durata di vita dei G.R.) che può essere intravascolare o extravascolare (distribuzione degli eritrociti nel sistema reticoloendoteliale > milza e midollo osseo).

Le cause dell' aumentata emolisi sono numerose e non verranno trattate nell'ambito di questa dispensa.


1.3  Anemie Iporegenerative

In tutte quelle anemie è costante l' insufficiente produzione di reticulociti, che avviene secondo due possibili meccanismi:

  1. Assenza o scarsità di tessuto eritropoietico (insufficienza midollare quantitativa).
  2. Presenza di un tessuto eritropoietico abbondante ma qualitativamente difettoso (insufficienza midollare qualitativa).
  3. La riduzione o scomparsa del tessuto midollare è per lo più globale, interessa cioè le tre linee (eritropoietica , granuloblastica e megariocitica). E' da ricondurre o ad un'invasione del midollo da parte di un tessuto anomalo (p.es. leucemia) o all'azione di medicamenti, radiazioni, sostanze tossiche.
  4. L'insufficienza qualitativa del midollo è da ricondurre a vari meccanismi, come le anomalie della sintesi dell'Hb o del DNA; in ogni caso il risultato è la morte intramidollare di molti eritroblasti, cui consegue una produzione insufficiente di reticulociti (eritropoiesi inefficace). In questa categoria di anemie ricordiamo l'anemia da carenza di ferro, e l'anemia da carenza di acido folico o vitamina B12.

1.4  Anemia Sideropenica

Si tratta di un'anemia molto comune (carenza di ferro), dovuta all'insufficienza del ferro (Fe) necessario per la sintesi dell'emoglobina. Questa carenza di Fe è dovuta a:

  1. Una perdita eccessiva di ferro dovuta ad emorragie, spesso modeste ma ripetute, che esauriscono le riserve di ferro. Queste emorragie croniche possono essere localizzate nel canale digerente (ulcera o carcicoma gastrico, ernia iatale, carcinoma intestinale) o, nella donna, possono essere dovute a menorragie o patologie uterine.
  2. Una carenza di apporto di ferro. p.es. nel lattante.
Sintomatologia
Pallore, affaticabilità, fragilità dei capelli e delle unghie, glossite atrofica (lingua meno grossa e infiammata), labbra secche e fissurate con frequenti ragadi angolari.
Laboratorio
Globuli rossi microciti e ipocromici, antisocitosi, reticulociti normali o diminuiti, serie bianca per lo più normale, iposideremia, ipoferritinemia, Hb diminuita.
Terapie
Oltre alla terapia causale si somministrano oralmente preparati a basi di ferro (per assimilare il ferro usare la Vitamina C).

1.5  Anemia da carenza

di Acido Folico e/o Vitamina B12
L'Acido Folico e la Vitamina B12 giocano un ruolo fondamentale nella sintesi del DNA, agente della moltiplicazione cellulare. Questa anemità è tipica per la comparsa di megaloblasti, che sono cellule eritroblastiche con moltiplicazione rallentata. E' detta perciò anemia megaloblastica(globuli che non riescono a separarsi).

Carenza di Vitamina B12

Questa è dovuta principalmente ad una carenza di assorbimento a livello intestinale (assenza del fattore intrinsico gastrico, necessario per l'assorbimento della vitamina, a causa di gastriti atrofiche, resezioni gastriche, ecc.), più raramente è dovuta ad una carenza di apporto.

Carenza di Acido Folico

Questa è dovuta principalmente ad un apporto insufficiente (scarsità di frutta o verdura) o ad un aumentato fabbisogno (gravidanza). Frequente negli alcolisti.

N.B.: La cosiddetta anemia infiammatoria, che accompagna infezioni o malattie croniche (poliartrite, tumori, ecc.), ha un'eziologia ancora non del tutto chiarita, ma con sicuramente un' eritropoiesi inefficace.


2.  Leucemie

vedi libro di riferimento pag. 323 - 326

La leucemia è una malattia neoplastica delle cellule bianche e può essere acuta o cronica. Nelle acute proliferano cellule immature (blasti) mentre nelle croniche cellule mature.

Si possono distinguere diversi tipi di leucemia a dipendenza del tipo di cellule a cui assomigliano (esempi leucemia linfatica acuta, leucemia mieloide cronica....).

I sintomi possono essere quelli dell'anemia, della mancanza di globuli bianchi (difese immunitarie inefficaci) e trombocitopenia. Quindi stanchezza, sanguinamenti e stati febbrili sono frequenti all'esordio della malattia che può essere curabile grazie alla chemioterapia.



3.  Pagine correlate, Sitografia

Google
sul Web in Enciclopedia

4.  Commenti

alla pagina Malattie del sangue


4.1  Pagine CSA

Anatomia & Fisiologia Apparato circolatorio Apparato digerente Apparato locomotore Apparato respiratorio Apparato riproduttivo Basi chimiche della vita Concetti generali anatomici e fisiologici Dermatopatologia Farmacologia I tessuti Igiene Immagini articolazioni Immagini muscoli e muscolatura Immagini scheletro e ossa La cellula La pelle Legislazione sanitaria Lesioni e traumi del apparato muscoloscheletrico Malattie del sistema digerente Malattie del sistema muscoloscheletrico (locomotore) Malattie del sistema nervoso e del cervello Malattie del sistema ormonale Malattie del sistema respiratorio Malattie del sistema urinario Malattie di articolazioni e tessuti molli Malattie dismetaboliche Malattie ossee Organi di senso Patologia del sistema circolatorio e del sangue Pronto soccorso Sistema escretore Sistema linfatico Sistema ormonale Anamnesi e Diagnostica Batteriologia Corso di studio assistito per Terapisti complementari: CSA CSA FTP Infiammazioni Introduzione allo studio delle malattie infettive Malattie del cuore Malattie del fegato, biliari e pancreas Malattie del sistema gastrointestinale Malattie infettive batteriche Malattie infettive parassitarie Malattie infettive virali e da prioni Micosi (malattie infettive fungine) Modelli di psicologia e psicosomatica Mutazioni cellulari Neoplasmi Patologia generale Patologia specifica PatologiaCircolatoria Psicologia e Psicosomatica Sistema nervoso A&F SistemaLinfaticoS SMAEBAppunti



Warning: strftime() [function.strftime]: It is not safe to rely on the system's timezone settings. You are *required* to use the date.timezone setting or the date_default_timezone_set() function. In case you used any of those methods and you are still getting this warning, you most likely misspelled the timezone identifier. We selected 'UTC' for 'UTC/0.0/no DST' instead in /Users/admin/Sites/pmwikiCSA/pmwiki.php(730) : eval()'d code on line 1
Proveniente da http://pforster.no-ip.org/~admin/pmwikiCSA/pmwiki.php?n=CSA.PatologiaSangue
Ultima modifica: June 17, 2008, at 07:35 PM