Recent Changes - Search:

Strumenti

Da rivedere

& completare

Domini correlati

PmWiki

pmwiki.org

edit SideBar

CSA /

Apparato locomotore

Autrice: Bianca Buser Dispensa: Dr. med. Adriano Sassi, CH-6944 Cureglia
Illustrazioni, links: P.Forster Categoria: CSA, Anatomia, Fisiologia, Locomotore

Istruzioni

  • azzurro: clic per collegamento (link)
  • clic sull'immagine per versione leggibile (link)
  • stampa: direttamente dalla pagina

HOME



E' l'apparato che ci permette il movimento. E' composto di una parte attiva (sistema muscolare) e di una passiva (sistema scheletrico) che studieremo separatamente.


1.  Sistema scheletrico

Forma l'impalcatura di sostegno e la parte passiva del sistema locomotore, senza di esso il corpo si affloscerebbe su se stesso e ci muoveremmo come dei molluschi. E' formato da ossa, articolazioni e ligamenti.


1.1  Le ossa


Ossa

Sono formate da:

  • una matrice di sostanza proteica, che dà la forma e la elasticità all'osso
  • sali minerali (calcio e fosforo principalmente) che danno rigidità e durezza e che si depositano nella matrice proteica.

Per quanto riguarda la loro forma le ossa vengono divise in diversi tipi (lunghe, corte, piatte e irregolari).

Classificazione

  • Ossa lunghe: in esse una dimensione (la lunghezza) prevale nettamente sulle altre. Femore, tibia, fibula, omero, radio, ulna, metacarpo, coste...

Femore
  • Ossa corte: qui le tre dimensioni si equivalgono più o meno. Forma quindi più o meno cubica. Corpo delle vertebre, ossa del carpo o del tarso, rotula...
  • Ossa piatte: sono ossa a due dimensioni (lunghezza e larghezza). Scapole, ossa craniche...
  • Irregolari: sono invece quelle ossa di forma indefinibile, Sfenoide (nel cranio), parte posteriore delle vertebre, ossicini nell'orecchio medio...

Costruzione dell'osso In un osso lungo si distinguono le seguenti parti:

  • Epifisi: alle estremità
  • Diafisi: la parte in mezzo; lunga e più sottile
  • Metafisi: la zona dove l'osso si assottiglia. E' anche la zona di crescita in lunghezza.
  • Spongiosa: parte interna dell'osso a costruzione spugnosa, fatta a rete. Contiene il midollo osseo, dove si formano le cellule sanguigne.
  • Compatta: parte esterna dura e compatta. Più consistenze nella diafisi.

Osteociti

Cellule ossee

  • Osteone
  • Osteociti
  • Osteoblasti
  • Osteoclasti



1.2  Nomenclatura delle varie ossa

Testa


Cranio
  • calotta cranica: 1 frontale, 2 parietali, 2 temporali, 1 occipitale, parte dello sfenoide
  • Base cranica: in buona parte formata dallo sfenoidale, parte dell'occipitale e dei temporali
  • Faccia: 2 zigomatici, mascellare superiore, 2 nasali, 1 mandibola (o mascellare inferiore) ed altre piccole ossa.


Arti superiore (braccia)


Braccia

Da prossimale a distale ci sono:

  • omero,
  • radio (verso il pollice) e
  • ulna (verso il mignolo),
  • carpo (8 ossicini),
  • metacarpo (5 ossa),
  • falangi (5),
  • falangine (5) e
  • falangette (4).


Arti inferiori (gambe)


Gambe

Da prossimale a distale:

  • femore,
  • tibia (davanti) e
  • perone o fibula (dietro e laterale),
  • rotula o patella fra femore e tibia),
  • tarso (7 ossa),
  • metatarso (5 ossa),
  • falangi,
  • falangine e
  • falangette.


Colonna vertebrale

spina dorsale


Spina dorsale

E' la struttura portante su cui si inseriscono le coste, che formano il torace, e la testa. E' composta da 32-33 vertebre intercalate dai dischi intervertebrali fatti di cartilagine e materiale fibroso, che conferiscono alla colonna una certa elasticità e consentono piccoli movimenti tra le vertebre stesse.

Le vertebre si suddividono in 5 tipi:

  • 7 cervicali (collo)
  • 12 toracali o dorsali (ognuna porta un paio di coste)
  • 5 lombari
  • 5 sacrali (che saldate assieme formano l'osso sacro)
  • 3-4 coccigee (residuo di coda).

La colonna vertebrale ha delle curvature che secondo il piano su cui si trovano hanno un diverso nome.
Sul piano sagittale si hanno una lordosi (convessità in avanti), che è normale nella parte cervicale e in quella lombare, e una cifosi (convessità indietro) che è normale nella parte toracale. In misura troppo accentuata anche queste curvature sono naturalmente non normali.
Sul piano frontale non vi deve essere nessuna curvatura, la colonna deve apparire diritta. Se vi sono curvature (sempre patologiche) si parla di scoliosi (sinistro o destroconvessa).

Torace


Torace, Bacino

Il torace è deliminitato davanti dallo sterno, osso piatto, sui lati dalle coste che sono 12 paia e dietro dalla colonna toracale. Delle coste 10 paia sono attaccate direttamente o indirettamente allo sterno mentre 2 paia sono dette fluttuanti.
Sul torace sono pure inserite le clavicole (davanti, collegate allo sterno) e le scapole (dietro) che formano le spalle e partecipano ai movimenti delle braccia. Le scapole son o collegate a loro volta con gli omeri.

Cingolo scapolare (toracico)

clavicole, scapole

Bacino

E' formato da tre coppie di ossa collegate in modo fisso a formare un anello rigido. 2 ossa iliache (che formano la parte laterale), 2 ossa ischiadiche (in basso dietro) sulle quali in pratica ci sediamo. Dietro l'anello è chiuso dall'asso sacro che collega le due ossa iliache attraverso l'articolazione sacro-iliaca.


1.3  Le articolazioni

(sinoviali)


Articolazioni sinoviali

Esse rappresentano il collegamento tra due ossa. Possono essere di vario tipo e forma. Ve ne sono di fisse o di mobili.
Quelle fisse sono per es. quelle che collegano l'osso sacro e le ossa iliache, o lo sterno con le clavicole.
Le articolazioni tipiche sono quelle mobili. Esse composte da:

  • la parte terminale delle ossa (epifisi)
  • la cartilagine, attaccata sulle due estremità delle epifisi, molto liscia e con pochissimi attrito, provvista di una certa elasticità.
  • la capsula articolare, che chiede tutta l'articolazione e la sinovia al suo interno che produce...
  • il liquido sinoviale, molto viscoso, che serve da lubrificante e anche per nutrire la cartilagine.



1.4  I ligamenti


Ligamenti

Rendono stabile le articolazioni, fissandole in determinate posizioni e rendendo possibili i movimenti solo in certe direzioni ed entro certi limiti. Sono molto resistenti e solidi.


2.  Sistema muscolare


Muscolatura striata
(scheletrica)

E' la parte attiva dell'apparato locomotore, che fa muovere l'impalcatura formata dallo scheletro. E' formata da muscoli, a loro volta formati dalle fibre muscolari raggruppate in fasci. Componente chimico principale sono delle particolari proteine che hanno la capacità di accorciarsi dietro uno stimolo elettrico. Le fibre muscolari sono di tre tipi:

  • lisce: involontarie, contrazioni lente e lunghe, consumano poca energia (apparato digerente, bronchi, utero, app. urogenitale, vasi sanguigni...)

Muscolatura
cardiaca
  • striate: volontarie, contrazioni veloci ma brevi, con consumo elevato di energia (tutto il sistema muscolare scheletrico)
  • cardiaco: sono fibre striate, ma intrecciate tra di loro in modo particolare e involontarie. Contrazioni veloci e alto consumo di energia (cuore).
    La costruzione muscolare è mandata da impulsi elettrici trasmessi tramite i nervi, e il livello di sali minerali nel sangue gioca un ruolo (in particolare CA, Mg e K).

Muscolatura
liscia
Nomenclatura
vi sono più di 200 muscoli nel nostro corpo. I più conosciuti sono il bicipite e il tricipite (nel braccio), il deltoide (spalla), il quadricipite (coscia) e i glutei. Gli ultimi tre sono utilizzati in medicina anche per le iniezioni intramuscolari.



2.1  I tendini


Tendine

Collegano i muscoli alle ossa. Sono molto resistenti ma poco riforniti di sangue, per cui se si rompono impiegano molto tempo a guarire.


Borse tendinee

Le borse tendinee e articolari sono delle sacche contenenti del liquido come quello sinoviale, poste tra osso e tendine o sopra le articolazioni in luoghi dove ci può essere uno sfregamento notevole con il movimento e servono a diminuirlo il più possibile (p.es. borse prepatellari, o del gomito).


3.  Fisiologia


3.1  Ossa

Crescita: l'osso cresce nella zona detta metafisi per quanto riguarda la lunghezza. Tra metafisi ed epitifisi vi è una zona cartilaginea nella quale avviene la formazione di nuovo osso . In larghezza e spessore l'osso cresce più lentamente per la formazione di nuovo tessuto da parte del periostio ("pelle" dell'osso) che trasporta i vasi sanguigni che nutrono l'osso. Nutrizione: l'osso è un organo vivo e viene nutrito quindi dal sangue che gli arriva sia dal periostio che dai vasi che entrano al suo interno a livello delle metafisi e lo riforniscono dal di dentro. La circolazione sanguigna è intensa e se un osso si frattura si forma un ematoma a volte molto grande.

Funzioni Lo scheletro ha la funzione di:

  1. Sostegno, per la locomozione
  2. Protezione per organi interni (scatola cranica, gabbia toracica)
  3. Produzione di cellule sanguigne (=ematopoiesi) nel midollo rosso (Ec, Lc, Trombociti).

3.2  Muscolatura

Le fibre muscolari sono capaci di contrarsi se stimolate elettricamente, il rilassamento invece è passivo. I muscoli sono solitamente disposti a gruppi nei quali gli uni provocano un movimento e gli altri provocano il movimento opposto: si parla di agonisti e antagonisti. Per quanto riguarda la funzione in genere si distinguono i muscoli delle estremità in:

  • flessori (che piegano un'articolazione) ed estensori (che la distendono)
  • abduttori (allontanano un arto dal piano sagittale) e adduttori (lo avvicinano)
  • pronatori (rivolgono il palmo all'ingiù) e supinatori (lo rivolgono all'insù)
  • rotatori interni oppure esterni.
    Gli uni sono antagonisti degli altri.
    Ogni muscolo passa sopra almeno ad un'articolazione, salvo i muscoli mimici della faccia.
    Per unità locomotoria s intende in anatomia la più piccola parte di apparato locomotore in grado di fornire un movimento: é formata quindi da un'articolazione, le due ossa che la formano ed un muscolo con i relativi tendini e ligamenti.

Bianca Buser fecit


4.            Allegati          


4.1  Tavole di Martini 5 ... 11

Sommario visuale: anatomia umana per studenti
Fonti: Martini & Timmons, Edises 2003
Università di Trieste


dir Uni Trieste


Cliccando su un immagine, si vede una versione leggibile. Per stampare il file, conviene di caricarlo sul proprio ordinatore (cliccando su .pdf). Per lo studio è indispensabile il testo integrale (vedi Bibliografia).

Per evitare una carica della pagina che dura troppo a lungo, abbiamo ripartito gli immagini su tre pagine separate:

  • Ossa e scheletro
  • Articolazioni
  • Muscoli e muscolatura

4.2  Scheletro e ossa: Tavole di Martini 5 ... 7

Ossa: Tavole di Martini 5

Scheletro assile: Tavole di Martini 6

Scheletro appendicolare: Tavole di Martini 7


4.3  Articolazioni: Tavole di Martini 8


4.4  Muscoli e muscolatura Tavole di Martini 9 ... 11

Muscoli: Tavole di Martini 9

Muscolatura assiale: Tavole di Martini 10

Muscolatura appendicolare: Tavole di Martini 11


4.5  Bibliografia

Libri di riferimento:
* ANATOMIA & FISIOLOGIA di Gary A. Thibodeau e Kevin T. Patton, CASA EDITRICE AMBROSIANA, ISBN 88-408-0977-5
* come approfondimento: Martini F. M. & Timmons M. S.: Anatomia umana. Con CD-ROM; Edises 2 ed., 886 p., ill., 2003; € 98,00

* come introduzione: Monfroni L.; Pavanati Bettoni C. Elementi di biologia attiva, Casa Editrice Signorelli - Milano

4.6  Pagine correlate, Sitografia

Locomozione 
* Sistema locomotore Indice incontro MmP 21
* Sistema locomotore Temi MmP 21
* Apparato posturale e locomotore Lucidi MmP 21.1Album
* Movimenti elementari Lucidi MmP 21.2Album
* Cingolo pelvico: Anatomia e fisiologia TutoriaAlbum
* Postura e movimento Dispensa PT 2.5Album
* Apparato locomotore it.Wikipedia
Scheletro e articolazioni 
* Ossa, Articolazioni Lucidi MmP 21.3Album
* Articolazioni, accessori dispensa AF 2.8Album
* Sistema scheletrico Dispensa AF 2.7Album
* Tessuti dello scheletro Dispensa AF 2.6Album
* Osso it.Wikipedia
* Apparato scheletrico it.Wikipedia
* Apparato articolare it.Wikipedia
Muscolatura, accessori 
* Muscoli, Tessuti connettivi Lucidi MmP 21.4Album
* Anatomia muscolare Dispensa AF 2.10Album
* Fisiologia muscolare dispensa AF 2.9Album
* Apparato muscolare it.Wikipedia
* Muscolo it.Wikipedia
* Tessuto muscolare it.Wikipedia

Domain geparkt

Domain geparkt

Diese Domain wird von easyname.com verwaltet.

Sollten Sie der Inhaber dieser Domain sein, klicken Sie bitte im easyname Controlpanel unter "Meine Domains" auf "Verwalten" und wählen Sie in den Optionen zur Domain "WebSpace Inhalt anzeigen" aus, um Ihre Webseite zu veröffentlichen.


4.7  Commenti, links

alla pagina Apparato locomotore Versione in Enciclopedia

mn27 October 2007, 16:48

Manca una parte consistente, che facilmente sarà chiesta all'esame, e riguardante i MUSCOLI PRINCIPALI (Muscolo, origine, inserzione, funzione)e PARTI DI OSSO PRINCIPALI (nelle diverse suddivisioni e posizioni). Sarebbe opportuno che qualcuno sistemasse anche questa parte.

28 October 2007, 00:45

mi sono permesso di richiamare questa parte, con la speranza che qualcuno dia una mano sulle cose da me citate, perché ultimamente piu' volte nominate dagli insegnanti e quindi prevedibilmente chiesti all'esame di anatomia e fisiologia.

4.8  Pagine CSA

Anatomia & Fisiologia Apparato circolatorio Apparato digerente Apparato respiratorio Apparato riproduttivo Basi chimiche della vita Concetti generali anatomici e fisiologici Dermatopatologia Farmacologia I tessuti Igiene Immagini articolazioni Immagini muscoli e muscolatura Immagini scheletro e ossa La cellula La pelle Legislazione sanitaria Lesioni e traumi del apparato muscoloscheletrico Malattie del sistema digerente Malattie del sistema muscoloscheletrico (locomotore) Malattie del sistema nervoso e del cervello Malattie del sistema ormonale Malattie del sistema respiratorio Malattie del sistema urinario Malattie di articolazioni e tessuti molli Malattie dismetaboliche Malattie ossee Organi di senso Patologia del sistema circolatorio e del sangue Pronto soccorso Sistema escretore Sistema linfatico Sistema ormonale Anamnesi e Diagnostica Batteriologia Corso di studio assistito per Terapisti complementari: CSA CSA FTP Infiammazioni Introduzione allo studio delle malattie infettive Malattie del cuore Malattie del fegato, biliari e pancreas Malattie del sangue Malattie del sistema gastrointestinale Malattie infettive batteriche Malattie infettive parassitarie Malattie infettive virali e da prioni Micosi (malattie infettive fungine) Modelli di psicologia e psicosomatica Mutazioni cellulari Neoplasmi Patologia Circolatoria Patologia generale Patologia specifica Psicologia e Psicosomatica Sistema Linfatico S Sistema nervoso A&F SMAEB Appunti

4.9  Commentbox

alla pagina CSA / Apparato locomotore: cliccare sul titolo Commentbox per arrivarci!



Warning: strftime() [function.strftime]: It is not safe to rely on the system's timezone settings. You are *required* to use the date.timezone setting or the date_default_timezone_set() function. In case you used any of those methods and you are still getting this warning, you most likely misspelled the timezone identifier. We selected 'UTC' for 'UTC/0.0/no DST' instead in /Users/admin/Sites/pmwikiCSA/pmwiki.php(730) : eval()'d code on line 1
Edit - History - Print - Recent Changes - Search
Page last modified on October 28, 2007, at 05:01 PM