Recent Changes - Search:

Pagine di servizio

Gruppi

Pagine in allestimento

Strumenti

Domini correlati

PmWiki

pmwiki.org

edit SideBar

❄ Terapie

complementari

 

HOME .php .html .pdf Terapia Galenica
P. Forster



Per trovare delle parole su questa pagina si fa come segue:

  • nel menu: <Modifica:Trova> e poi infilare la parola cercata oppure
  • sulla tastiera: <⌘F> e poi infilare la parola cercata

Con l'espressione terapia (medicina) complementare si indicano comunemente tutte le terapie non conformi alla medicina scientifica occidentale ma che spesso affiancano le cure mediche canoniche.

Le discipline della medicina complementare fanno parte della medicina "non convenzionale", lo stesso gruppo in cui rientra anche la medicina alternativa.


1.  Cure popolari fisiospecifiche

estratto del capitolo

Medicina popolare it.Wikipedia Medicina popolare Google Medicina popolare Dizionario storico della Svizzera Cura domestica Google

Sul nostro sito sito e nei nostri domini ci dedichiamo prevalentemente di medicina popolare medio europea e delle relative cure famigliari. Per noi questo significa dedicarci:

  • a dei rimedi domestici fatte a misura con
  • fitosostanze di piante facilmente reperibili e/o estraibili nelle nostre regioni
  • a delle cure applicabili da laici senza una formazione specifica nel campo della sanità
  • per dei disagi "banali" quotidiani o per delle malattie croniche malgestite dalle istituzioni sanitocratiche.

Questo ha niente a che fare con "folclorismo" antiquato: la medicina popolare si serve da sempre di strumenti attualmente disponibili a tutti.
E ha ancora meno a che fare con ideologie "alternative", esoterismi o medicine provenienti da altre culture. Avranno il loro valore che rispettiamo, ma non è il terreno da noi coltivato.

Nel seguente testo ci sono numerosi links alle delle pagine che si dedicano a una grande quantità di disturbi di salute che rientrano in questi criteri.


La medicina popolare ritiene sano chi non ha dolori, febbre o duraturi disagi tanto da impedirgli di svolgere le proprie funzioni. Questo è il campo in cui la medicina popolare si muove (il resto fa parte dei disagi della vita e non viene trattato con mezzi terapeutici).
Stando a questa definizione c'è il rischio che le cure siano spesso solo sintomatiche e non raggiungano la base biologica o psicosociale del disturbo.
Le diagnosi sono spesso sorprendentemente centrate. Da una parte perché l'istruzione sanitaria in merito è vasta, dall'altra perché di solito la valutazione è supportata dalla cognizione personale.
Le terapie popolari contemporanee sono eclettiche e razionali e usano gli strumenti citati da Ippocrate: tocco (p.es. massaggio, impacchi), rimedio (rimedi fitoterapici e farmaci moderni) e parola (tipo: discorso serio tra amici, se necessario). E se il problema non si risolve, si ricorre prima al farmacista e poi al dottore.

Come introduzione al tema servono le seguenti pagine:

MmPMateria medica popolare
AgDApprendistato galenica domestica

1.1  ◒ algesiche (dolori)



1.2  ◒ dermatologiche (cutanee)

it.Wikipedia MmP CSA altra Fonte



1.3  ◒ pneumologiche (polmonari)

it.Wikipedia MmP CSA altra Fonte



1.4  ◒ otorinolaringoiatriche (orecchie, naso, gola)

it.Wikipedia MmP CSA altra Fonte



1.5  ◒ gastroenterologiche (stomaco, intestino)

it.Wikipedia MmP CSA altra Fonte



1.6  ◒ metaboliche (ricambio)

it.Wikipedia MmP CSA altra Fonte

|

 

1.7  ◒ cardiovascolari (cuore, linfa, vasi)

it.Wikipedia MmP CSA altra Fonte

|

 

1.8  ◒ ortopediche (schelettro, muscoli)

it.Wikipedia MmP CSA altra Fonte

|

1.9  ◒ immunologiche (immunitarie)

it.Wikipedia MmP CSA altra Fonte

|

1.10  ◒ endocrinologiche (ghiandole, ormoni)

it.Wikipedia MmP CSA altra Fonte

|

1.11  ◒ neurologiche (nervose)

it.Wikipedia MmP CSA altra Fonte

|

1.12  ◒ urologiche (urinarie)

it.Wikipedia MmP CSA altra Fonte

|

http://pforster.no-ip.org/~admin/pmwiki/pmwiki.php
admin/Sites/pmwiki/Resourcen/PatolTerap.html

http://pforster.no-ip.org/~admin/Sites/pmwiki/Resourcen/PatolTerap.html

border=0 height=100

1.13  ◒ ginecologiche (procreative)

it.Wikipedia MmP CSA altra Fonte

|



2.  Cure tradizionali europee

it.Wikipedia MmP CSA altra Fonte


Dalle cure tradizionali europee nella medicina popolare viene ancora usata in larga misura:


La maggior parte delle cure popolari descritte in questo sito è quindi dedicato a quest'ultimi.

Le altre cure tradizionali europee non sono "popolari" nel senso che richiedono una formazione specifica e non sono applicabili autonomamente. Diversi di loro abbiamo trattato in modo nozionistico, perché fanno ancora parte della cultura curativa:



2.1  Fitoterapia

it.Wikipedia MmP CSA altra Fonte


Elementi di fitoterapia

Fitoterapia MmP 5



2.2  Terapie locomotrici e manuali

it.Wikipedia MmP CSA altra Fonte

Terapie motorie MmP 22


Artigianato del tatto


(:includeurl width=380 height=200 border=0 http://www.pforster.ch/terapie/SnipTerapManuale.html:)

2.3  Terapie devianti & ablative

dispensa MmP: MN 4.11

it.Wikipedia MmP CSA altra Fonte



2.4  Elementi di neuralterapia

it.Wikipedia MmP CSA altra Fonte

Indice dispensa Neuralterapia
(:includeurl border=0 http://www.pforster.ch/terapie/SnipNeuralterapia.html:)

Neuralterapia iniettiva (di Huneke): iniezione di anestetici locali (Procaina/ Xylocaina) sotto la pelle, nei muscoli, nelle giunture, in gangli nervosi o in altri organi o in altri punti nevralgici come cicatrici, allo scopo di eliminare focolai o di riattivare circuiti di regolazione disturbati per guarire molteplici dolori. Esistono diversi tipi di trattamento:

  • trattamento locale iniettando nel locus dolendi
  • trattamento segmentale iniettando nel segmento dermatomerico o spinale corrispondente alla lesione
  • trattamento dell'ipotizzato focolaio iniettando nel focolaio
  • trattamento di gangli iniettando nel relativo ganglio
  • trattamento venoso iniettando nella vena interessata.

Variazioni di neuralterapie consistono nel fatto che si usano altre sostanze anestetizzanti locali (p. e. nebulizzatori di metiletilene => raffreddare la zona) che si applicano per via non iniettiva.


2.5  Diverse in questo dominio

it.Wikipedia MmP CSA altra Fonte


description: medicina popolare, terapia, miorilassante, antireumatico, artrosi, fiori di fieno, impacchi, Bianca Buser
description: sanguisughe, Indicazioni, trattamento, Effetti, collaterali, Emazia locali, Reazioni locali, circolatorie, Dominique Kähler, hirumed, informazione paziente


3.  Terapie complementari / naturopatiche

it.Wikipedia MmP CSA altra Fonte


Innumerevoli sono le terapie naturopatiche; di stesura popolare e tradizionale come descritto di sopra oppure di stesura alternativa come descritto più in là.

Fra le terapie complementari abbiamo accennato quelle più divulgate: Terapie manuali, Psicosomatica, Neuralterapia, Terapie respiratorie e Terapie della matrice basale.

Mentre dalle terapie alternative usate frequentemente, a livello nozionistico, abbiamo trattato: Omeopatia, Medicina tradizionale cinese e Regolazione biofisica.


3.1  Terapie respiratorie

it.Wikipedia Cura della respirazione disfunzionale MmP CSA altra Fonte


(:includeurl height=500 border=0 http://www.pforster.ch/terapie/SnipTerapRespir.html:)

  • Constant KERNEÎZ ci ha insegnato il significato del ritmo, la profondità e le pause respiratorie.
  • Wilhelm REICH ha descritto in modo esemplare (anche se molto breve) nel suo saggio La funzione dell'orgasmo movimenti e tensioni respiratorie in tutto il corpo come caratteristica di organismi e le loro minime aberrazioni come legate a emozioni recenti o passate. La loro conoscenza è di grande aiuto nel lavoro pratico corporeo perché:
    • Fa scoprire molteplici micromovimenti respiratori inconsci paradossali.
    • Permette di ripristinare i micromovimenti "naturali" adattando direzione, ritmo di tocco e striscio in ogni momento alle necessità.
  • Julius PAROW ha chiarito il meccanismo dinamico della respirazione, specie l'interdipendenza tra il movimento e la "tenuta" (postura), forze e controforze, e propone delle misure terapeutiche razionali.


3.2  Regolazione basale

(interstiziale secondo Pischinger)

it.Wikipedia MmP CSA altra Fonte

(:includeurl border=0 http://www.pforster.ch/terapie/SnipInterstizio.html:)


Interstizio

secondo Prof. Dr. Pischinger, cattedra per istiologia ed embriologia dell'università di Vienna presentò nel 1975 la sua opera ... sistema della regolazione basale ....
Si occupava come primo delle proprietà comunicative del tessuto connettivo.

Indipendentemente sono attualmente attive tre grandi scuole sul campo:

  • Università di Vienna: regolazione basale: Pischinger, Altmann, Bergsmann, Fleischhacker, Hopfer, Aiginger, Perger, Flohberger, Riccabona, Stacher.
  • Università di Münster: reazione mesenchimatica universale: Hauss, Junge-Hülsing
  • Università Witten-Herdecke: Istituto per medicina antiomotossica e ricerca di regolazione basale.

Visto che la medicina canonica non si dedica (ancora) al tema, diversi naturopati usano il metodo a scopi terapeutici.

3.3  Psicosomatica complementare

it.Wikipedia MmP CSA altra Fonte


La "psicosomatica" si propone di studiare malattie, disordini, disagi e disturbi partendo dagli stretti legami tra il funzionamento psichico e quello fisico. Secondo me, bisognerebbe chiamarla anzitutto "socio-psico-somatica", perché l'aspetto sociale ne è altrettanto coinvolto (e normalmente anche sottinteso).

(:includeurl border=0 height=470 http://www.pforster.ch/terapie/SnipPsicosomatica.html:)

Trattando il tema mi sono trovato di fronte a parecchie difficoltà:

  • Dare a un disturbo, oltre alla dimensione fisica anche un aspetto psichico e sociale significa anzitutto avere nozioni psicologiche e sociali che nei programmi abituali di naturopatia non sono previste.
  • Questo fatto è molto strano proprio in un campo che pretende di essere "olistico, integrativo, ...". Infatti, cos'altro può significare se non considerare e studiare anche le condizioni psichiche e sociali. Forse che queste materie ci siano innate?
  • Ogni medico e terapista degno di questo nome considera gli aspetti sociali e psichici del suo paziente. È stato così da tempi immemorabili, molto prima dell'invenzione della "psicosomatica".
  • Il padre della psicosomatica GRODDECK, allievo di FREUD e inventore dell'ES nel modello di Freud, ha scritto il primo libro a me noto che tratta il tema in modo sensato. Anche se antiquato, consiglio caldemente di leggerlo; è molto migliore della maggioranza dei testi moderni sul tema.
  • Nel frattempo la psicosomatica è, almeno formalmente, entrata nell'ambito dell'insegnamento medico universitario. In tante università esistono delle cattedre di psicosomatica (p.es. Monaco di Baviera: Ludwig Maximilian Universität: Lehrstuhl für Psychosomatik).


3.4  Psicoterapie complementari

Psicopatologia: sinopsi

it.Wikipedia MmP CSA altra Fonte


(:includeurl height=180 width=420 border=0 http://www.pforster.ch/terapie/SnipPsicolComplem.html:)

Mentre la psichiatria è un ramo della medicina canonica, la psicologia (e la psicoterapia) è (o dovrebbe essere) anche un ramo portante della formazione naturopatica. Per lo più è intrinseca a patologia e terapia; ma per le basi abbiamo stilato delle nozioni su psicopatologia e psicoterapia, ampliate da un testo sulla Psicoterapia ortomolecolare.

3.5  Nutriterapie

it.Wikipedia MmP CSA altra Fonte


A seconda di culture, tempi e medici, variano i concetti di pesi "normali" o "ideali".
L'opinione pubblica nella società industrializzata postmoderna è:

  • Stipulata da "chierici dietologici" universitari e dalle loro logge di nutrizione finanziate parzialmente dall'industria alimentare.
  • Applicata fedelmente da medici e paramedici dietologici nelle loro "terapie nutrizionali".
  • Divulgata dai mass-media e
  • creduta inizialmente da noi tutti per poi
  • essere registrata nei nostri cervelli.

La "nutriterapia" se non dieta per motivi medici rispecchia la tendenza nostra:
(:includeurl border=0 width=400 height=300 http://www.pforster.ch/terapie/SnipDietetica.htm:)

  • alla "ortoressia" (alimentazione giusta)
  • con la superstizione che frutta, verdura e cereali siano più "sani" di prodotti animali
  • basato su un peso corporeo "ideale" (che non esiste).

In questo senso si tratta di una "fissa" che abbiamo comunque trattato esauriemente, proprio per dimostrare che si tratta di una mite paranoia che "cura" alla fine:

  • delle persone a minimo rischio con un BMI tra 26 ... 32 kg/m2
  • tralasciando le persone a notevole rischio con un BMI < 20 kg/m2



4.  Terapie alternative

La medicina alternativa è un'espressione che comprende un insieme di terapie, nonché di concezioni diagnostiche (e talvolta antropologiche e cosmologiche) ad esse collegate, accomunate da una rinuncia al metodo sperimentale di verifica dell'efficacia o alle conoscenze biologiche e psicologiche finora cumulate dalla ricerca scientifica, ma hanno una base essenzialmente fideistica. In medicina alternativa mancano o non vengono utilizzate fondamentali conoscenze biologiche (fisiopatologiche, farmacologiche, epidemiologiche, cliniche, etc.) e comportamentali, sostituite da credenze, tradizioni, rituali o ideologie.

Molte delle "terapie alternative" mirano al mantenimento o conseguimento della salute piuttosto che al trattamento di malattie e disturbi, o semplicemente al recupero o aumento del benessere soggettivo. Quest'ultimo obiettivo è di per sé legittimo, in base alla definizione di salute proposta dalla World Health Organization WHO (Organizzazione mondiale per la salute): "... salute significa benessere integrale fisico, psichico e sociale". Il rischio è che spesso patologie serie vengano trattate con strumenti inadatti, ma anche che fasce sempre più ampie di popolazione - prima considerate in buona salute - si debbano considerare bisognose di attenzione medica, per la semplice mancanza di benessere.

Per la loro abituale scarsità di effetti secondari, e quindi una generalmente scarsa incidenza negativa sulla qualità della vita, nonché per l'interesse umano solitamente mostrato verso i pazienti da coloro che le praticano, le terapie alternative hanno conquistato una quota considerevole di pubblico.

Le terapie alternative sono numerose, non chiaramente classificabili e portano talvolta nomi fantasiosi.

In questo sito sono trattati in modo nozionistico le seguenti voci concernenti delle terapie alternative perché fa parte della cultura curativa:

5.  Terapie eclettiche

"qualunquiste"

it.Wikipedia MmP CSA altra Fonte

Il termine eclettismo (dal greco eklektós scelto, selezionato) indica l'atteggiamento di chi non segue un unico metodo ma fonde metodi diversi tratti da più indirizzi o scuole. Eclettica è una persona capace e di successo in diversi ambiti. it.Wikipedia

Le attualmente offerte "terapie alternative" sono in gran parte eclettiche in quanto sono:


  • da una parte molto selettive,
  • dall'altra una con-fusione di idee mediche "globalizzate" maggiormente in contrasto alternativo alla medicina canonica
  • e si dichiarano spesso "olistiche, integrative, ..." senza aver le minime conoscenze del funzionamento dell'organismo umano.
  • Di compenso lavorano con "intuito", "credenze", "fede" e "buone intenzione" che basterà per loro ma probabilmente non per il povero paziente.

Enciclopedia: Terapie alternative.

6.  Terapie mediche canoniche


6.1  Commentbox

Commento 
Autore 
Enter code 443

(:includeurl height=90 border=0 http://www.pforster.ch/%20CSS/FootLink.html:)

Edit - History - Print - Recent Changes - Search
Page last modified on April 02, 2010, at 12:38 PM