Recent Changes - Search:

Pagine di servizio

Gruppi

Pagine in allestimento

Strumenti

Domini correlati

PmWiki

pmwiki.org

edit SideBar

Sanguisughe

complementari

 

HOME .php .html .pdf Sanguisughe TEM Andrea Birke

Informazioni di base Hirumed® per il colloquio preparatorio a un trattamento con le sanguisughe

Dr.med. D. Kähler
a cura di B. Buser & D. Rüegg

Cara paziente, caro paziente,
ha deciso di sottoporsi a un trattamento con le sanguisughe? Prima del trattamento il suo terapeuta le spiegherà come si svolge e come agisce. Deve conoscere le reazioni e le possibili conseguenze del trattamento previsto. Questo foglio illustrativo aiuta a preparare il colloquio con il terapeuta, ma non lo sostituisce.

1.  Come agiscono le sanguisughe?

Il segreto del successo del trattamento con le sanguisughe risiede nel secreto della saliva di questi animali. Contiene numerose sostanze ad azione curativa. Frattanto si conoscono diversi meccanismi d’azione delle sangui-sughe: l’inibizione della coagulazione può condurre ad un miglioramento della fluidità del sangue, specialmente quando è denso. Tramite l’effetto sulla parete interna dei vasi sanguigni e su determinati componenti del sangue può essere prevenuta una trombosi. Anche piccoli coaguli possono essere sciolti. Spesso dopo un trattamento con le san-guisughe si osserva una riduzione del dolore.
Le sanguisughe possono drenare e depurare il corpo umano. Ogni trattamento corrisponde ad una piccola perdita di sangue, a cui il no-stro corpo risponde con una nuova produzione di sangue. Questo è un ottimo stimolo per il midollo osseo, che rimane in esercizio.

2.  Indicazioni

Quali disturbi possono essere trattati con le sanguisughe?
Con le sanguisughe si possono alleviare disturbi molto diversi. Tra gli altri troviamo: trombosi, ematomi, vene varicose, infiam-mazioni delle vene, calcificazione dei vasi sanguigni, reumatismi, usura delle articolazio-ni dolorosa ( ad esempio artrosi), crampi mu-scolari (ad esempio crampi del polpaccio), strappi, stiramenti, distorsioni, mal di schiena, cefalee, disturbi legati alle mestruazioni, rumori nelle orecchie e foruncoli.

3.  Come si svolge il trattamento?


Il trattamento ha luogo nello studio e dura circa mezz’ora- 2 ore. Indossi dei vestiti comodi e larghi. Quando la sanguisuga si attacca, sente una leggera puntura e un bruciore, paragonabile a quello provocato da un’ortica. Dopo pochi minuti diminuisce d’intensità. Contemporaneamente le sanguisughe le iniettano nel corpo un secreto (l’irudina) cui vanno attribuite le particolari proprietà anti-coagulanti, antinfiammatorie e spasmolitiche del trattamento.
Le sanguisughe rimangono attaccate in un punto e non strisciano in giro. Solo quando sono sazie, lasciano la presa e si possono staccare facilmente. Una fasciatura assorbe il sangue che esce dalla ferita. Dopo alcune ore va cambiata, a casa oppure nello studio.
È importante non mettere sulla pelle nessun profumo almeno per i due giorni precedenti il trattamento. Eviti quindi l’uso di profumo, sapone, creme, prodotti per il bagno, gel per la doccia, lozioni da barba, ecc. Questo per evitare che le sanguisughe si attacchino male o addirittura non si attacchino del tutto.

4.  Effetti di un trattamento

Quali fenomeni possono presentarsi durante o dopo un trattamento con le sanguisughe?
Un trattamento con le sanguisughe causa diversi fenomeni concomitanti. La prego di osservare i seguenti:

4.1  Emazia locali

(nel punto dove sono state applicate)
Una leggera emazia nel punto dove sono state applicate è normale e corrisponde al concetto del trattamento. Viene medicata con una fasciatura adeguata. Se però l’emazia dovesse durare oltre le 24 ore, contatti il suo terapeuta per farla cessare.

4.2  Reazioni locali

(cambiamenti nel punto dove sono state applicate
Dopo il trattamento il punto dove sono state applicate le sanguisughe può arrossarsi, gonfiarsi leggermente o causare prurito. Talvolta si può formare anche un piccolo ematoma, che in genere sparisce completamente entro una settimana. Al riguardo, il suo terapeuta le fornirà una pomata calmante.

4.3  Reazioni circolatorie

Talvolta ci possono essere leggere reazioni del sistema circolatorio, che si possono facilmente prevenire con dei preparati vegetali. Comunque pianifichi una giornata di riposo per il giorno del trattamento, durante la quale possa rimanere sdraiato a lungo e bere molto.

Se non ha capito tutte le indicazioni sui fenomeni concomitanti legati al trattamento annoti qui le sue domande, affinché non si dimentichi di porle al suo medico o terapeuta:

4.4  Dopo un trattamento

Che cosa è importante osservare dopo un trattamento con le sanguisughe?

  • Non gratti o sfreghi le ferite dove sono state attaccate le sanguisughe
  • Cambi regolarmente la fasciatura
  • Si riposi dopo il trattamento
  • Beva molto nel giorno del trattamento
  • Non dimentichi di prendere i medicamenti per sostenere il suo sistema circolatorio, se le sono stati prescritti

Se ha delle domande o se dovessero sorgere dei problemi, può contattare telefonicamente il suo terapeuta in ogni momento al seguente numero:

5.  Che cosa dovrebbe sapere il suo terapista

La prego di indicare tutte le sue malattie e i medicamenti che assume . Queste informazio-ni sono importanti per il suo terapeuta, affinchè possa informarla correttamente sullo svolgimento, i rischi e le conseguenze del trattamento con le sanguisughe.

Di quali malattie soffre ?


Quali medicamenti assume?


Sa di essere allergico alle sanguisughe?     No


Soffre di un’allergia?     No Se sì, quale?
 


Ha la tendenza a sanguinare molto (per esempio per piccole ferite)?     No


Ha facilmente degli ematomi? O c’è questa tendenza presso un suo consanguineo?     No

Assume dei medicamenti che rallentano la coagulazione del sangue (come ad es. Marcumar, Aspirina)?     No Se sì, quali?
 


Soffre di una malattia che indebolisce il suo sistema immunitario?     No Se sì, quale?
 

Assume dei medicamenti, che indeboliscono il suo sistema immunitario (ad es. cortisone, antireumatici)?     No Se sì, quali?
 


Tende a formare delle cicatrici visibili?     No


Soffre di un’anemia?     No


È incinta?     No                Attualmente allatta?     No


Domande durante il colloquio informativo
Durante il colloquio informativo dovrebbe chiedere tutto ciò che le sembra importante.
 


Osservazioni del terapeuta sul colloquio informativo
(Per esempio rischi individuali e conseguenze collegate; domande particolari da parte del paziente; provvedimenti conseguenti; motivi del paziente per un rifiuto; limitazioni del consenso)
 


Dichiarazione di assenso
In un colloquio informativo con la signora/ il signor:                                
sono stato informato in modo esauriente sul trattamento con le sanguisughe previsto e sulle altre misure eventualmente necessarie. In questo colloquio ho potuto porre tutte le domande che avevo.
Non ho altre domande, mi sento esaurientemente informato e, dopo un sufficiente periodo di riflessione, dò il mio consenso al trattamento previsto

Data                                 Firma della paziente / del paziente

6.  Esperienze

Invitiamo tutti che applicano le sanguisughe di pubblicare qui le loro esperienze.
8>)__Peter May 19, 2010, at 12:10 PM

6.1  Attaccano meglio ...

Andrea & Birke16.05.10


Wir wussten von Bianca, dass die Blutegel es etwas wärmer und feuchter zum Arbeiten mögen. Wenn man zu kalte Füsse oder Beine hat, dann beissen sie nicht so gerne. Wir hatten schon unsere Schienbeine bzw. die ausgewählten Stellen mit heissen Küchenhandtüchern erhitzt und befeuchtet. Aber dieser Egel hatte angebissen und sich dann zum Dösen zurückgezogen: Er tat nichts mehr. Birke hatte die geniale Idee, dass Tier selbst mit ein wenig feuchter Hitze aufzuwecken. Vorsichtig haben wir in etwas mit dem warmen Handtuch zugedeckt und es hat wunderbar geklappt. Er ist aus seiner Lethargie erwacht und ging heftig an die Arbeit, in kürzester Zeit hatte er sich gut vollgesogen und fiel ab. Vorher hatte er lange einfach nur dort gehangen.


Abbiamo saputo dalla Bianca, che  le sanguisughe amano lavorare al caldo e nell'umidità. Se si hanno i piedi o le gambe  troppo fredde, non si attaccano. Avevamo già riscaldato e inumidito la gamba o la parte da trattare con panni caldi.  Ma la sanguisuga, dopo essersi attaccata velocemente, si era ritirata. Non si nutriva più. Birke ha avuto l'idea geniale  di riscaldare l'animale stesso coprendolo con un asciugamano ben caldo e umido: ha funzionato benissimo.  La sanguisuga si è risvegliata dal suo legargo e si è messa subito al lavoro. In poco tempo si è attaccata e ha cominciato a nutrirsi.  Prima era rimasta a lungo soltanto attaccata alla parte.



6.2 


7.  Fonti

  • Fonti concernenti le sanguisughe si trovano sulla pagina principale del gruppo
  • Scritti su diverse terapie popolari e domestiche si trovano sotto:

8.  Commenti

alla pagina Sanguisughe: (ev. cliccare sul titolo per nuovi commenti).

bebe22 June 2009, 08:57

Prima di affrontare il trattamento avevo qualche dubbio... e qualche piccolo timore. Ma ora sono entusiasta! Naturalmente avere Bianca al mio fianco è stato fondamentale, soprattutto per fugare le paure! Un consiglio: prendete la cosa come un gioco! Io per esempio ho deciso che non dovevano mangiare solo loro, così le ho applicate durante il pranzo. È stato divertente. Mangiavo e brindavo a loro in allegra compagnia!


9.  Commentbox

Commento 
Autore 
Enter code 898

(:includeurl height=90 border=0 http://www.pforster.ch/%20CSS/FootLink.html:)

Edit - History - Print - Recent Changes - Search
Page last modified on May 19, 2010, at 12:58 PM