PT 5.2.2 Intestino - infezioni - parassiti

Enciclopedia di Medicina Popolare medio europea

MedPop


malattie & cure popolari


.php .html .pdf

Categoria: Enciclopedia Patologia Terapia Digestione

PT MmP PT CSA MmP 11


Autori: P. Forster & B.Buser


Intestino umano

Il presente testo è stato revisionato da Daniela Rüegg (illustrazioni, links, cura linguistica) in base allo scritto Malattie del sistema digerente PT 5.2.


1.  Patologia dell'intestino tenue

Vengono trattati i seguenti temi:
Malassorbimento. Morbo di Crohn (enterite regionale Crohn). Celiachia (Sprue). Diverticoli duodenali. Tumori dell'intestino tenue. Disturbi vascolari


1.1  Malassorbimento

Dispepsia irccsdebellis.

Impedimento nell'assorbimento di determinate sostanze nutritive p.es. carboidrati, Vit. B12 ... Diversi test clinici per un controllo.

Ci sono molteplici Cause:

Sintomi: diminuzione di peso, grandi quantità di feci, debolezza muscolare, ev. variazioni dermiche e di mucose, anemia.

Terapia: indirizzata alla causa, ev. sostituzione di sostanze mancanti.


1.2  Morbo di Crohn

(enterite regionale Crohn)

Morbo di Crohn it.Wikipedia introduzione alla malattia di Crohn MmP

Infiammazione granulomatosa nell'esofago e nel retto, spesso ileo terminale (enterite Crohn) o colon (colite Crohn). La sezione coinvolta è "gelatinosa, gonfiata", spesso pesenza di fistole a sezioni vicino all'intestino con formazione di ascessi. Il "gonfiore" della parete intestinale impedisce sempre di più il passaggio del chilo.


Morbo di Crohn

Vengono trattati i seguenti temi:
Cause. Sintomi. Terapie cliniche e tradizionali naturopatiche. Terapie complementari moderne.


Cause
Sconosciute, in discussione processi autoimmunitari e
multifattoriali con disposizione genetica ma anche
allergie alimentari.


Sintomi

Spesso nella zona ileocecale è palpabile un ispessimento doloroso. Diarree spesso durature con perdita di elettroliti, di peso e attacchi di febbre. Spesso coinvolta la zona anale con fistole, fessure, edemi.


Terapie cliniche e tradizionali naturopatiche

La terapia è campo del medico. Il naturopata può agire in modo complementare:



Terapie complementari moderne per il morbo di Crohn

Le seguenti proposte rispecchiano le esperienze di clienti raggruppati in associazioni per questo morbo.

Vengono trattati i seguenti temi:
Terapie preventive e riabilitative. Indice glicemico. Nutrizione durante attacchi acuti. Sostituzione di micronutrienti. Sostegno della guarigione delle pareti intestinali. Antinfiammatori e antiallergici "biologici" di emergenza.

Terapie preventive e riabilitative

Fa parte di una buona terapia formare il cliente in modo che disponga degli strumenti per poter valutare gli alimenti e la cucina secondo il suo proprio gusto ed esigenze. Ogni tentativo dietetico "generalizzato" è destinato a fallire oltre che a creare delle ulteriori frustrazioni in una persona già colpita dal destino.


Indice glicemico

Indice glicemico it.Wikipedia Indice glicemico my-personaltrainer. indice glicemico MmP

La seguente tabellina mostra "l'indice glucosio" per diversi alimenti. Un indice alto significa che i carboidrati contenuti nell'alimento si trasferiscono molto rapidamente nel sangue (ordine di grandezza decine di minuti in forma di glucusio), mentre un indice basso significa che ciò avviene lentamente (ordine di grandezza ore). Per un'infiammazione tipo Mb. di Crohn significa che la somministrazione di alimenti con indice glucosio basso garantisce un rifornimento lento e costante di glucosio nel sangue ed evita un'elaborazione "a scatto" dei carboidrati da parte di enzimi e flora intestinale. In mmerito si può imparare tanto dai diabetici perché si servono del medesimo meccanismo gestendo un altro disturbo.

.html .pdf .xls        
Il Suo Browser non riesce a far vedere il link. Lo trova sotto IndiceGlicemico


Metabolismo glucosio

Sembrano forse curiosi due fatti:



Nutrizione durante attacchi acuti

In caso di un attacco (infiammazione acuta) per qualche giorno alimentazione "liquida" con:



Sostituzione dei micronutrienti

Somministrazione dei micronutrienti scarsi a causa dell'assorbimento difettoso e della diarrea, specialmente il complesso B:

"BURGERSTEIN Vitamin B-Komplex B50" contiene ca. questi dosaggi.
Secondo il caso, la valutazione dello stato vitaminico e minerale e l'alimentazione, consiglio anche altre sostanze aggiuntive; in casi gravi dopo analisi di laboratorio del sangue integrale.


Sostegno della guarigione delle pareti intestinali



Antinfiammatori e antiallergici "biologici" di emergenza


1.3  Celiachia (Sprue)

Celiachia it.Wikipedia Celiachia MmP Celiachiaceliachia.

Ipersensibilità della mucosa dell'intestino tenue verso il glutine (strato proteico del frumento) con progrediente atrofia dei villi intestinali.

Sintomi: diarrea voluminosa, "papposa", puzzolente, grigiastra, "brillante", (malassorbimento dei lipidi e susseguente mancanza di Vit. A, D, E, K).

Terapia:


1.4  Diverticoli duodenali

Diverticoli duodenali msd-italia.


Diverticoli

I diverticoli possono apparire su tutta la lunghezza del tratto gastrointestinale. Nell'intestino tenue si trovano quasi esclusivamente nel duodeno vicino alla papilla di Vater e possono impedire il deflusso biliare.
Vedi "diverticolosi e diverticolite" cap. 6.7.


1.5  Disturbi vascolari

Impedimenti della circolazione causano forti mal di ventre. In caso di embolie possibili cancrene. Terapia clinica.

1.6  Tumori dell'intestino tenue

Tumore dell'intestino tenue chirurgiaminni.


Molto rari. Dolori addominali ev. emorragie e impedimento di passaggio del chilo. Pare che un'alimentazione ricca di fibre vegetali e altre sostanze "non assimilabili" nonché un sufficiente approvvigionamento di calcio minerale possa diminuire il rischio.


2.  Patologia dell'intestino crasso

Vengono trattati i seguenti temi:
Diarrea. Costipazione. Ileo. Feci con sangue Colon irritabile. Colite ulcerosa. Diverticolosi e diverticolite. Tumori dell'intestino crasso. Emorroidi. Peritonite. Ricettario dei disturbi intestinali.



2.1  Diarrea

Diarrea it.Wikipedia Diarrea nutritionvalley.


Bact.Vibrio cholerae

Defecazione frequente delle feci "pappose" ... "acquose", causata dal passaggio accelerato del chimo nel colon che impedisce il riassorbimento dell'acqua con ev. tenesmi (crampi addominali).

Cause:
La diarrea è un sintomo di malattia dell'intestino tenue e crasso oppure del pancreas:

Terapie:
Secondo la causa. Misure sintomatiche:



2.2  Costipazione

Costipazione antoniolongo. Stipsi stitichezza o costipazione? lifegate.

Defecazione rara con feci dure, bulbose.

Cause: Trasporto rallentato o disturbo della defecazione.

Tutti e due i motivi possono accadere contemporaneamente in diverse sezioni dell'intestino.


rizinus

Terapie: Rispettando/curando la causa con ev. misure sintomatiche come:

ric. Q) ... U)

2.3  Ileo

Ileo (patoloia) it.Wikipedia

Impedimento del flusso del chilo nell'intestino tenue o crasso che può evolvere in modo letale. Ileo meccanico (ostruttivo o strangolativo) o paralitico:

Cause:
L'ileo meccanico - è impedito il passaggio per ostruzione o strangolazione di un settore intestinale (con disturbi circolatori), mentre l'ileo paralitico impedisce il movimento intestinale (peristalsi) per via della paralisi muscolare.


Ileo meccanico - stenosi

Sintomi:

Ventre inizialmente molle, poi duro. A secondo della causa, inizio di necrosi intestinale dopo ore o giorni; perforazione intestinale, peritonite, setticemia o choc. Se non trattato in tempo l'esito è letale.

Terapia:
In caso di sospetto (ventre "duro come un asse") chiamare immediatamente il pronto soccorso di una clinica. Non muovere il paziente (pericolo di perforazione).

2.4  Feci con sangue

Sangue nelle feci ilcamicebianco. Feci con sangue farmasalute.

Feci rosse o nere. Normalmente:

Con eccezioni:

Soccorso:
In clinica per determinare esattamente la provenienza del sangue. Sospetto di carcinoma.


2.5  Colon irritabile

Colon irritabile psicoterapia-palermo. Colon irritabile adieta.

Disturbo funzionale del colon (molto frequente). Escludere possibili disturbi organici con visita appropriata clinica.

Causa:
Normalmente disturbo neurovegetativo.

Sintomi:
Dolori (spesso spastici) del colon (sigmoide, cieco, flessure dx. sin.). Spesso alternanza di costipazione/diarrea. Con costipazione spesso feci "tipo capra", se contemporaneamente ci sono disturbi di secrezione, nelle feci si trova anche del muco.


Pectina

Terapie:
Dieta non stimolante, poche crudità, sufficiente movimento, terapia antistress con modifiche abitudinali e comportamentali.
ric. A) ... E).


Pectina elaborata

Se protratta a lungo si ottengono miglioramenti con la seguente terapia ortomolecolare:


2.6  Colite ulcerosa

Colite ulcerosa it.Wikipedia Colite ulcerosa amiciitalia.

Infiammazione cronica recidiva del colon con lesioni ulcerose della parete intestinale, spesso propagazione nel retto.

Cause:
Ignote, ipotizzati processi autoimmunitari o allergici, microorganismi hanno un ruolo marginale.

Sintomi:
Mucosa intestinale ipersensibile che produce diarree mucotiche/sanguinose. Spesso formazione di ulcere con cicatrizzazione/stenosi. I dolori dipendono dalla gravità ed estensione della colite, dal "mal di pancia" fino a tenesmi spastici, in rari casi febbre e gravi diarree.


Ascesso perianale

Complicazioni:

Terapia:

per il morbo di Crohn".
ric. AF)



2.7  Diverticolosi e diverticolite

Diverticolite e diverticolosi cibo360. Diverticolite my-personaltrainer.

Diverticolo → sacculo nella parete del colon, all'entrata dei vasi
sanguigni causata dal ridotto spessore della parete.

Cause:
Spesso innata debolezza della muscolatura parietale, ma anche cicatrizzazione di infiammazioni. Spesso nell'età avanzata e con diete scarse di fibre. Si sviluppa prevalentemente in persone con una tendenza a costipazione.
Diverticolosi normalmente inosservata e senza sintomi (si sviluppano solo con un'infiammazione: diverticolite).


Diverticoli

Sintomi:
Di diverticolite: acuta con forti attacchi o cronica con al limite formazione di tumori.

Terapie:

ric. AC)AD)

La terapia ortomolecolare propone le seguenti misure:

2.8  Peritonite

Peritonite it.Wikipedia Peritonite msd-italia.

Infiammazione del peritoneo, acuta o cronica che può avere esito letale.


Peritonite

Cause:
Quasi sempre secondaria in seguito a:

Sintomi:
All'inizio scarsi e difficili da interpretare, poi:

Terapia:
Avvisare Immediatamente il medico di soccorso. Non muovere il paziente (rischio di perforazione).



2.9  Emorroidi

Emorroidi it.Wikipedia Emorroidi emorroidi.


Emorroidi

"Vene varicose" all'ano, interne o esterne.
Spesso causate da tessuto di plesso venoso debole innato e/o ipertensione vena porta.

Sintomi:
Dolori, prurito, emazie all'ano.

Terapia:
La terapia solita mira ai seguenti obiettivi:

ric. Y) ... AB)


2.10  Tumori dell'intestino crasso

Tumore stromale gastrointestinale it.Wikipedia Tumore intestino crasso nuovamedicinagermanica.

Sintomi:
Simili alla diverticolite.

2.11  Ricettario disturbi intestinali

Proctite msd-italia.

Vengono trattati i seguenti temi:
Colon irritabile. Meteorismo, sindrome di Roemheld, dispepsia Diarrea Costipazione. Diverticolite. Proctite, Colite ulcerosa. Appendicite. Emorroidi. Colite acuta.



Colon irritabile


Atropa belladonna

Rp.A : Cura base
Aeth. Carvi X
Tinct. Foeniculi 20
Tinct. Belladonna 1
Tinct. Camomilla ad 50
D.S. Ingerire dopo i pasti 2 ml in un po' d'acqua tiepida.

Abbreviazioni


Rp.B: Con spasmi
Tinct. Belladonnae 10
D.S. Aggiungere alla tisana o alla tintura 5 gtt.

Abbreviazioni



Vaccinium myrtillus
%Ricettario galenico magistrale: C) Con diarrea
Rp.: Con diarrea
Fruct. Vaccinium mirtillus sicc. 100
D.S. 3 c.m./1/2 l di acqua, cuocere lentamente per 10 min.

Ingerire 3 p.d. 1 tazza (ev. mescolata con ricotta). Non addolcire!
Abbreviazioni


Rp.D: Forme gravi con stress
NERVIPAN (Valepotriat)
D.S. Mattina e mezzogiorno 1, sera 2 capsule.

Abbreviazioni



Berberis vulgaris
Rp.E: Con costipazione
TM Berberis 12
TM Taraxacis 12
Tinct. Rhamni 06
TM Rhei 06
TM Foeniculis 06
TM Centaurii ad 50
D.S. In caso di necessità ingerire da 40 a 80 gtt. fino a 3 x dì 1 c.c. in un po' d'acqua tiepida.

Abbreviazioni



Meteorismo, sindrome di Roemheld, dispepsia


Papaia
Rp.: Carminativo
Aeth. Anisi 1.5
Aeth. Carvi 1.5
Aeth. Cardamomen 1.5
TM Foeniculum ad 50
D.S. Diluire 40 gocce in un bicchiere d'acqua e ingerire,

come aperitivo, prima dei pasti fino a 3 volte al giorno. (Gusto di "Pernod")
Abbreviazioni



Cardamome
Rp.: Enzimi antidispeptici
Papayasanit- Mixtur (enzima/proteolitico)
(Vogel & Weber, D-8084 Inning/Ammersee)
D.S. secondo le indicazioni del produttore.

Abbreviazioni



Foeniculum
Rp.: Enzimi antidispeptici
Nutrizym (Bromelaina, Fel tauri, pancreativa)
(Merck)
D.S. secondo le indicazioni del produttore.

Abbreviazioni



Diarrea

Cave: Ogni diarrea provoca forti perdite d'acqua e sali minerali, specialmente di potassio che vanno in ogni caso e immediatamente sostituiti.
Cave: Pazienti anticoagulati con antagonisti di vitamina K devono dimezzare subito la dose del medicamento e consultare il medico! La diarrea impedisce l'assorbimento di vit. K dagli alimenti e l'antagonista medicamentoso porta il tempo di coagulazione a valori pericolosi.

A diarrea guarita si sostituiscono ev. altri micronutrienti persi e si curano bene l'intestino maltrattato e la flora intestinale, con Joghurt, OMNIFLORIN o altri preparati del genere (chiedere al farmacista).


Rhiz. Tormentillae
Rp.: Sostituzione elettroliti
NaCI 3.5 g (sale da cucina): 1/2 c.t.
Bicarbonato di sodio 2.5 g (bicarbonato):1/2 c.t.
Cloruro di potassio KCI 1.5 g (REKAWAN): 1/4 c.t
Glucosio 20 g (miele, dextrosi): 2 c.m.
Acqua H2O ad 1000g (oppure tisane).
D.S. Bere quanto possibile.

Se al momento non è fattibile per mancanza di sostanze,
il brodo (animale o vegetale) è un ottimo sostituto.
Gli zuccheri vanno presi a parte in forma di destrosio, miele, fruttosio con tisane.
Abbreviazioni


Rp.: Antidiarreico forte
pulv. Rhiz. Tormentillae 0.5
pulv. Fol. Belladonnae 0.01
m.f. pulv. D. Tal. Dos. Nr. VI S. 3 ... 4 pulv. p.d.

Abbreviazioni


Rp.: Antidiarreico
Tinct. Tormentillae 30
Tinct. Belladonnae 05
Tinct. Carminativae ad 50 (p.es. ric. F)
D.S. Ingerire 3 p.d. 30 gtt. in un po' d'acqua.

Abbreviazioni



Belladonna
Rp.: Antidiarreico
subt. pulv. Calc. carbonic. 100
D ad scat. S. Più volte al dì una punta di coltello.

Abbreviazioni


Rp.: Antidiarreico
UZARA (in gocce anche per bambini piccoli)
Stada Arzneimittel AG, Stadastrasse D-61118 Bad Vilbel
D.S. Secondo foglio illustrativo

Abbreviazioni


Rp.: Antidiarreico
Fruct.siccae vaccinium mirtillus 100
D.S. Decotto 3 c.m./1/2 l acqua 10 min. 3 p.d. 1 tazza (ev. mescolata con ricotta). Non addolcire

Abbreviazioni



ribes nigrum
Rp.: Postdissenterico, dispeptico fermentativo
Succus ribes nigrum 1000
D.S. 1 bicchiere durante i pasti.

Abbreviazioni



Rp.: Ricostituente flora intestinale
BACTISUBTIL® (spore battero IP 5832; Escherichia coli)
Cassella-med GmbH, D-50670 Köln
D.S. secondo le indicazioni del produttore.

Abbreviazioni



Costipazione.

A lungo tutti i lassativi vegetali (salvo il seme di lino) impediscono la peristalsi e peggiorano la disfunzione che dovrebbero guarire. Nelle seguenti ricette ho tentato di usare combinazioni tali da impedire il meno possibile i movimenti peristaltici, per cui ho tralasciato droghe come aloe, senna e altri. Comunque i lassativi vegetali non sono indicati per (ab)uso abituale!

Per l'uso del Rhamnus (Frangulus) è da notare che la pianta fresca è velenosa e quindi anche la tintura madre (TM). La Tintura officinale (Tinct.) invece è sempre un preparato a base di corteccia stagionata ed è in genere un ottimo lassativo senza effetti collaterali.

Rp.: Acuta (purga salinica)
Sal (mirabilis) Glauberi 50
D.S. Ingerire 1 c.t. in un bicchiere d'acqua. Poi sostituzione di potassio (KCl)

p.es. REKAWAN
Abbreviazioni


Rp.: Acuta (purga oleosa)
Ol Rhizini 50
D.S. Ingerire 1 c.m. Poi sostituzione di potassio (KCl) p.es. REKAWAN.

Abbreviazioni



Ricino
Rp.: Cronica (regolare)
Semen contusus lini 100
(Linusit Creola, Finck)
D.S. 1 ... 2 c.m. la mattina con yoghurt, musli ... Bere 1 ... 2 bicchieri d'acqua.

Abbreviazioni



Semi di lino
Rp.: Lassativo
TM Berberis 048 (cistifellea)
TM Taraxaci 048 (fegato)
Tinct. Rhamni (franguli) 024 (lassativo)
TM Rhei 024
TM Foeniculi 024 (carminativo)
TM Centaurii ad 200 (stomaco)
D.S. In caso di necessità ingerire 80 gocce fino a 3 x dì in un po' d'acqua tiepida.

Abbreviazioni


Rp.: Regolatore digestione
TM Berberis 12 (cistifellea)
TM Taraxaci 12 (fegato)
Tinct. Rhamni (franguli) 06 (lassativo)
TM Rhei 06 (lassativo)
TM Foeniculi 06 (carminativo)
TM Centaurii ad 50 (stomaco)
D.S. Ingerire 2 ml dopo i pasti in un po' d'acqua.

Abbreviazioni


Rp.: Ricostituente flora intestinale
BACTISUBTIL® (spore battero IP 5832; Escherichia coli)
Cassella-med GmbH, D-50670 Köln
D.S. secondo le indicazioni del produttore.

Abbreviazioni


Rp.: Costipazione/Regol. flora intestinale
Lactulosa (forma trasformata di lattosio; "cibo" per diversi microrganismi della flora intestinale).
Diversi prodotti in diverse forme; chiedere al farmacista.

Abbreviazioni



Proctite, Colite ulcerosa

Rp.: Proctite (infiammazione del retto)
TM Chamomillae (antinfiammatorio)
TM Tormentillae (astringente)
TM Rhei aa ad 100 (lassativo)
D.S. Ingerire mattina e sera 2 ml in un po' d'acqua.

Abbreviazioni



Iperico
Rp.: Proctite, colite ulcerosa
Fl Chamomillae (antinfiammatorio)
Rad. Altheae (mucillaginosa)
Rad. Liquiritiae (antinfiammatoria)
Rhiz. Tormentillae aa ad 100 (astringente)
f. Species S. decotto 1 c.m. 10 min. in 2 dl di acqua. Fare clistere 2 p.d.

Abbreviazioni



Liquiritiae
Rp.: Clisma per proctite, colite
Oleum Hypericins 50
Aeth. Chamomillae 0.5
D.S. Clisma duraturo con 1 c.t. la sera.

Abbreviazioni


Rp.: Antinfiammatorio intestinale
WOBENZYM N® (enzimi proteolitici: ananas, papaya, pancreas)
Mugos Pharma GmbH + Co D - 82524 Geretsried (reperibile in farmacia).
D.S. Secondo le indicazioni del produttore.

Abbreviazioni



Rp.: Ricostituente flora intestinale
BACTISUBTIL (spore battero IP 5832; Escherichia coli)
Cassella-med GmbH, D-50670 Köln
D.S. secondo le indicazioni del produttore.

Abbreviazioni



Emorroidi


Camomilla

Dopo aver controllato il funzionamento del fegato occorre spesso assumere il relativo rimedio.

Rp.: Cura base
TM Chamomillae (antinfiammatorio)
TM Calami (tonico amaro - vena porta)
TM Foeniculi (carminativo)
Tinct Rhamni (frangulae) (lassativo)
(TM Rusci aesculeati) ad 100 (emazie vene costritt.)
D.S. Mattina e sera ingerire 1 ... 2 ml in un po' d'acqua.

Abbreviazioni


Rp.: Compresse emorroidali
TM Arnicae
TM Chamomillae aa ad 50
D.S. 2 c.t./1/2 l acqua. Mattina e sera compresse per un'ora, frequentemente da cambiare.

Abbreviazioni



Ruscus aesculeatus
Rp.: Pomata emorroidale
Salbe Hamametum (Hamamelis, astringente)
(Schwabe)
D.S. secondo le indicazioni del produttore.

Abbreviazioni


Rp.: Supposte contro emazie emorroidali
Supposte RUSCORECTAL (Ruscus aesculeatus)
(Searle)
D.S. Secondo le indicazioni del produttore.

Abbreviazioni



Diverticolosi

Rp.:AC Cura base
TM Arnica 010
TM Chamomillae 030
TM Altheae ad 100
D.S. Ingerire 40 gtt. 3 volte al giorno in un po' d'acqua tiepida.

Abbreviazioni



Calami

Rp.AD: Acuta
TM Dioscorea 30 (spasmolitico)
TM Chamomillae 20
TM Altheae 10 (muccilaginosa)
TM Calami 10 (tonificante)
D.S. 3 p.d. 1 ... 2 ml

Abbreviazioni


La terapia ortomolecolare propone le seguenti misure per diverticolosi/costipazione:


Appendicite


Echinaceae
Rp.: Aggiunta alla immediata cura medica!
Tinct. Echinaceae 20 (immunostimolante)
Tinct. Dioscoreae 20 (spasmolitico)
Tinct. Chamomillae 10 (antiinfiammatorio)
Tinct. Agrimoniae 10 (antiinfettivo)
D.S. 3 p.d. 1 ... 2 ml

Abbreviazioni



Colite acuta

Vedi anche: Proctite, colite ulcerosa.


hydrastis

Rp.: Colite acuta
Tinct. Dioscorea 30 (spasmolitico)
Tinct. Tormentillae 20 (adstringente, stiptico)
Tinct. Symphyti (emmolliente)
Tinct. Altheae (mucilaginoso)
Tinct. Hydrastis (immunostimolante)
Tinct. Agrimoniae aa 10 (antiinfettivo)
D.S. 3 p.d. 2 ml

Abbreviazioni



3.  Malattie infettive gastrointestinali

Vengono trattati i seguenti temi:
Colera. Shigellosi (dissenteria batteriale). Enterite infettiva. Tifo addominale. Paratifo.

Le seguenti malattie devono essere note al naturopata non per la cura in sè, ma per velocizzare gli accertamenti della diagnosi necessari al medico del pronto soccorso.


3.1  Colera

Colera it.Wikipedia Colera levaccinazioni. CSA altra Fonte

Acuta diarrea/vomito dell'intestino tenue.

Deficienza acqua/elettroliti può essere letale in poche ore. Spesso infezioni asintomatiche (emettitori).

Germe: batterio vibrio cholerae.

Incubazione: da poche ore fino a 5 giorni.

Infezione: solo uomo/uomo normalmente tramite acqua "potabile", eventualmente alimentari, a contatto rarissimo. Diagnosi: tramite feci.

Divulgazione: endemico in India, Sud-est Asia, Africa.

Sintomi: 90% asintomatici, 10% diarrea medio grave, 1% sintomi drammatici:

Pronto soccorso: immediatamente liquidi con zucchero e brodo, stabilizzare la circolazione, clinica.

Prevenzione: risanamento dell'acqua potabile, persone infettate in quarantena.

Vaccinazione: protegge al 50% dalla malattia ma non dall'infezione → emettitore.

Obbligo di denuncia: sospetto emettitore.



3.2  Shigellosi

(dissenteria batterica)

shigellosi coldiretti. Shigella biosecitalia.

Diarrea acuta febbrile dell'intestino crasso. Spesso come ordinaria diarrea, in casi gravi dolori addominali spastici e feci sanguinose/ con pus e muco.

Germi: batteri del tipo shigelle.

Incubazione: poche ore ... 7 giorni.

Infezione: contaminazione direttamente uomo/uomo ad impiastro (emettitori) o oro fecale indirettamente via mosche.

Diagnosi: dalle feci.

Divulgazione: mondiale, epidemie sotto condizioni igieniche scarse.


Shigella

Sintomi:
Infiammazione e ulcerazione del colon.

Pronto soccorso: immediatamente liquidi con zucchero e brodo, stabilizzare la circolazione, clinica.

Complicazioni: perforazione con peritonite, evoluzione a dissenteria cronica.

Immunità: dopo infezione per tempo ignoto solo per l'esatto tipo di batterio.

Prevenzione: eliminazione adatta di feci di ammalati/emettitori; lotta alle mosche.

Obbligo di denuncia: sospetto ... emettitori.


3.3  Enterite infettiva

Enterite encarta. Generalità sulle malatti infettive MmP

Salmonellosi, infezioni alimentari. Infiammazione dell'intestino tenue causata da microrganismi in alimentari infetti. Spesso malattie di gruppi.


Salmonella

Salmonellosi: 1600 tipi di salmonelle note.

Germi: salmonelle enteriti, batteri intestinali, stafilo- e streptococchi, clostridie.

Incubazione: poche ore ... 3 giorni.

Infezione: alimentare, prevalentemente carne, pesce, latte, formaggio, uova, gelato, raramente emettitori e ammalati.

Diagnosi: feci, vomito, resti alimentari.

Divulgazione: mondiale, più frequente d'estate, malattia di gruppo.

Sintomi:

Pronto soccorso: immediatamente liquidi con zucchero e brodo, stabilizzare la circolazione, clinica.

Complicazione: solo nei bambini e senescenti deboli, in caso di deficienza acqua/elettroliti: essicosi con collasso circolatorio fino a choc.

Immunità: manca a causa dei molteplici germi.

Obbligo di denuncia: sospetto ... emettitori.

3.4  Tifo addominale

Mallattie da Rickettsie msd-italia. Tifo addominale it. wikipedia Tifo ideerandage. altra Fonte

Infezione ciclica con batteriemia, infezione dell'apparato linfatico dell'intestino tenue in 4 stadi.

Germe: salmonella tifi.

Incubazione: 1 ... 3 settimane.

Infezione: uomo/uomo (emettitori) tramite acqua potabile e alimenti o direttamente a contatto. Strettamente legata alle condizioni sanitarie/igieniche. Solo 1/5 delle persone infettate si ammalano.

Diagnosi: 2 settimane nel sangue poi nelle feci ev. urina.

Divulgazione: mondiale.

Sintomi:


Batterio del tifo

Durante l'incubazione i germi popolano i nodi linfatici dell'intestino tenue da dove si propagano. Ca. dopo 2 settimane scatta la malattia:

Pronto soccorso: somministrare immediatamente dei liquidi con dello zucchero e del brodo, stabilizzare la circolazione, clinica.

Complicazioni: nel III stadio possibili emazie intestinali, perforazione intestinale, peritonite, miocardite, polmonite, meningite, colangite, colecistite.

Letalità: con appropriato trattamento antibiotico ca. 1% (senza ca. 10%).

Prevenzione:

Emettitori: 2 ... 5% degli ammalati emettono germi dopo 10 settimane dalla guarigione.

Immunità: quasi sempre a vita.

Obbligo di denuncia: sospetto ... emettitori.


3.5  Paratifo

Paratifo ucl-online. Febbre tifoidea cesmet.

Infezione intestinale simile al tifo (salmonella paratyphi A, B, C), ma più breve e meno pericolosa.


4.  Malattie parassitarie intestinali

Dopo un periodo di scomparsa, negli ultimi anni sembrano riguadagnare nuovamente terreno (senza contare l'apporto di terapisti e clienti fobici!). Prima di un trattamento far fare una diagnosi professionale in un laboratorio attrezzato.

Vengono trattati i seguenti temi:
Ascaridi. oxiuri (enterobi). Tricuri. Trichinosi. Cestodi (Teniadi). Ricettario antiparassitario intestinale.

4.1  Ascaridi

Ascaridi missioni-africane. Ascaridi drclark.

Concime delle feci umane con uova di ascaridi (molto resistenti) possono infettare frutta e verdura e usano l'uomo come ospite. Femmine ca. 30 cm, maschi ca. 20 cm.

Patogenesi: alimenti infetti in intestino tenue: uova → larve → vermi intestinali → fegato → cuore → polmoni → pareti alveolari → laringe → stomaco → intestino tenue; sviluppo di femmine e maschi → uova ca. dopo 70 giorni.

Sintomi: osservando il pellegrinaggio delle larve si capiscono diversi Sintomi:


Ascaridi

Complicazioni:

Diagnosi: nelle feci uova (microscopio: vedi sotto), ev. eosinofilia ematica, ev. ascaridi nelle feci o nel vomito.

Terapia: dal medico, perché richiede medicamenti potenzialmente pericolosi e l'esito non è garantito e dev'essere controllato a causa di possibili crampi ... choc.
Cure aggiuntive → ric. C), D).


4.2  Oxiuri (enterobi)

Ossiuri amicopediatra. Ossiuri pediatriapratica.

Specialmente nei bambini; infezione tramite polvere o ano-bocca; femmine dopo 40 giorni → uova. Lunghezza 0.5 ... 1 cm, vivono nella mucosa dell'intestino tenue. Di notte le femmine migrano nell'ano per depositare le uova.

Sintomi: prurito ev. eczema all'ano. Bambini di notte irrequieti, di giorno nervosi.

Diagnosi: spesso visibile a occhio nudo (vermi bianchi 1/2 ... 1 cm) sulle feci.


Oxiuri

Terapia: durante la cura (spesso tutta la famiglia)
massima igiene:

ric.E) ... I)

4.3  Tricuri

Tricuri tiscali.

Prevalentemente in regioni tropicali e subtropicali, endemici anche in certe regioni europee. La patogenesi è uguale come per gli ascaridi. Il loro "biotopo" è la mucosa del cieco e del colon. Raggiungono una lunghezza di 4 cm.


Tricuri

Sintomi: solo in caso di un forte attacco:


Diagnosi: uova nelle feci (microscopicamente).

Terapia: dal medico (istituto tropicale di Basilea).

4.4  Trichinosi

Trichinosi it.Wikipedia Trichinosi msd-italia.

Vermi di mammiferi che si sviluppano da larve ingerite e persistono come larve nel tessuto muscolare. Provenienza normalmente dalla carne di maiale infetta non sufficientemente cotta. Raro, grazie all'ispezione legale della carne.

Germe: trichinella spiralis.

Incubazione: 1 ... 30 giorni.

Infezione: larve incapsulate nella carne muscolosa,liberate dai succhi gastrointestinali e che si sviluppano come vermi. I maschi muoiono dopo la copulazione. Le femmine producono in pochi giorni ca. 1000 larve viventi che tramite sangue/linfa migrano nella muscolatura dove si incapsulano e possono sopravvivere fino a trent'anni. Il ciclo ricomincia mangiando questa carne. Nell'uomo bastano ca. 60 larve per generare sintomi specifici.

Diagnosi: larve nel sangue dal 9° ... 28° giorno, dopo per biopsia muscolare.

Divulgazione: mondiale, molto raro in paesi con obbligo legale dell'ispezione della carne.


Trichinella spiralis

Sintomi: 5° ... 7° giorno: larve nell'intestino:

Dopo 30 giorni: larve in migrazione.

Complicazioni: in casi gravi:

Immunità: nessuna.

Prevenzione: ispezione legale della carne, sufficiente cottura specialmente della carne di maiale.

Terapia: dal medico.

4.5  Cestodi (Teniadi)

Cestodi it.Wikipedia Cestodi pieravianale.

Parassiti intestinali in animali vertebrati. Nell'uomo i più noti sono:


Tenia saginata (bovino)

Patogenesi: uova in feci → oste intermediario: larve in tessuto muscolare (simile trichine) → ingerimento da parte dell'ospite: sviluppo del cestode nell'intestino: testa ancorata nella parete intestinale, le ultime membra producono uova che migrano con le feci.

Sintomi: mancanti o scarsi; membra di cestodi che si muovono nelle feci. Ogni tanto:

Terapie: dal medico, → ric. A), B)


4.6  Ricettario antiparassitario

intestinale


Aspidium filix mas

Vengono trattati i seguenti temi:
Cestodi, teniadi. Ascaridi. Oxiuri.

I classici fitoterapeutici antiparassitari come:

Le dosi efficaci come antiparassitari sono tossiche, possono causare lesioni persistenti e hanno altri effetti collaterali più scomodi dei prodotti sintetici. Riporto di seguito solo ricette meno nocive e consiglio di rivolgersi al medico e di usare i preparati sinteticiche che consiglia.

Cestodi, teniadi

Rp.: Cestodi, teniadi
LOMESAN
(Bayer)
D.S. Secondo le indicazioni del produttore.

Abbreviazioni



Cucurbitae
Rp.: Cestodi, teniadi
Sem.non decort. conc. Cucurbitae 5 gr/kg peso corporeo.
D.S. Mescolare con latte/miele. Mangiare la mattina a digiuno in 2 porzioni.

Dopo 2 ... 3 ore 2 cucchiai da minestra di olio di ricino come purga.
Abbreviazioni



Ascaridi

(aggiuntiva alla cura medica)

Rp.: Ascaridi: Cura base:
TM Matricaria discoideae 500
D.S. 2 p.d. 4 ml per 1 ... 2 mesi.

Abbreviazioni



Matricaria discoideae
Rp.: Ascaridi: Cura aggiuntiva
TM Matricariae discoideae
Tinct. Rhamni (franguli)
TM Rhei aa ad 50
D.S. 2 volte alla settimana la sera 4 ml per 1 ... 2 mesi.

Abbreviazioni




Oxiuri

(aggiuntivo alla cura medica)

Rp.: Oxiuri attivi:
1 spicchio di aglio tritato
1/4 l di latte
f. decotto. Clisma duraturo ogni settimana.

Abbreviazioni


Rp.: Oxiuri attivi:
TM alii ursini 50
D.S. 6 ml in un po' d'acqua 1 ora prima del clisma come sopra.

Abbreviazioni



alii ursini
Rp.: Oxiuri: cura base:
TM Matricaria discoidea 500
D.S. 2 volte alla settimana la sera 4 ml per 1 ... 2 mesi.

Abbreviazioni


Rp.: Oxiuri: cura aggiuntiva
TM Matricariae discoideae
Tinct. Rhamni (franguli)
TM Rhei aa ad 50
D.S. 2 volte alla settimana la sera 4 ml.

Abbreviazioni


Rp.: Oxiuri inattivi (bambini)
2 carote
D.S. Mangiare ogni mattina o bere il succo.

Abbreviazioni



5.  Annessi

Indice PT Patologia e Terapie:

❄ 2.1 Patologia e terapie dermiche ❄ Dispense MmP: Patologia & Terapie 0.1 Patologia generale ♨ 0.1.1 Mutazioni cellulari ♨ 0.1.2 #Mutazioni tessutali 0.1.2.1 Infiammazioni ♨ 0.1.2.2 Neoplasmi ♨ 0.2 #Malattie umane FTP 2 0.3 #Introduzione alla psicopatologia PTO 3 0.4 Fitoricettario popolare ♨ 0.5 #Terapia ortomolecolare PTO 4 0.6 #Dietetica DT 1.1 Malattie infettive 1.2 Elementi di oncologia 2.1.1 Malattie e cure dermiche 2.1.1 Malattie e cure dermiche ↔ 2.1.2 Fitoterapia dermica 2.1.2 Fitoterapia dermica ↔ 2.2 Malattie scheletriche 2.3 Malattie delle articolazioni 2.4 Malattie muscolari 2.5 Postura e movimento 2.5.8 Distensione schiena: esercizio 3.1 Malattie del sistema nervoso 3.1.1 Diagnostica nervosa 3.1.2 Malattie del sistema nervoso centrale 3.1.3 Malattie di nervi periferici 3.1.4 Disturbi neurovegetativi 3.2 Malattie degli organi dei sensi 3.2.1 Malattie dell'occhio 3.2.2 Malattie dell'orecchio 3.3 Disturbi endocrini / ormonali 4.1 Disordini del sangue 4.2 Malattie cardiache 4.3 Malattie vascolari 4.4 Crollo circolatorio (choc) 4.5 Malattie linfatiche 4.6 Malattie immunitarie 4.7 Patologia & Terapie dello stress 5.1 Malattie respiratorie 5.2 Apparato digerente 5.2.1 Bocca - esofago - stomaco 5.2.3 Fegato - cistifellea - pancreas 5.3 Patologia metabolica e alimentare 5.3.1 Disturbi alimentari 5.3.2 Disturbi del metabolismo lipidico 5.3.3 Disturbi glucidici 5.3.4 Disturbi urici 5.3.5 Vitaminosi 5.3.6 Mineralosi 5.3.7 Disturbi in oligoelementi 5.3.8 Ricettario metabolico 5.3.9 Proteinosi 5.4 Malattie urinarie / renali 5.5 Disturbi idroelettrolitici 5.6 Disturbi acido-alcalinici 6 Patologia procreativa 6.1 Malattie e terapie genitali 6.1.1 Infezioni genitali e malattie veneree 6.1.2 Disordini dell'apparato genitale femminile 6.1.3 Disordini dell'apparato genitale maschile 6.1.4 Fitofarmaci per l'apparato genitale femminile 6.1.5 Fitoterapia genitale 6.1.5a Immagini ricette: Malattie genitali 6.2 Crescita e sviluppo 6.2.1 Gioventù 6.2.2 Età avanzata 6.3 Patologia genetica : Terapie regolative basali Modulo/Titolo PT 3.2.1.2.6 Malattie delle palpebre Ricettario ormonale / endocrino Sabbiera patologia

clic→ Medicina popolare Domini di MedPop
© Cc by P. Forster & B. Buser nc-3.0-it
Ultima modifica: July 19, 2012, at 11:54 AM