Recent Changes - Search:

Pagine di servizio

Gruppi

Pagine in allestimento

Strumenti

Domini correlati

PmWiki

pmwiki.org

edit SideBar

Cartoni animati

Autore: P. Forster
a cura di Daniela Rüegg

Per fare semplicissimi cartoni animati o piccole DiaShows sul web si presta il formato .gif (per immagini). Permette di far vedere una sequenza di immagini con le relative durate e la loro ripetizione sul web.

Per farlo ci vuole:

  • una sequenza di immagini in un formato abituale in una cartella (per questo bisogna anzitutto disegnarli).
  • un programmino per organizzarli (sequenza, ripetizioni, durate) e la registrazione del .gif così ottenuto in una cartella
  • la carica del .gif (upload) sul web o in un blog
  • l'integrazione del .gif in una pagina web (html) o in un blog.

1.  Sequenza di immagini


Disegno graffle

Per dei cartoni animati bisogna fare in un qualche programma grafico i singoli disegni.Di solito io li stilo in .graffle. Esempio: Flusso sanguigno in vene: si notano:

  • tre disegni riguardanti il flusso venoso
  • un disegno iniziale con la leggenda
  • un disegno terminale con il titolo e i ©

Due disegni (con retrovalvole aperte) che sembrano uguali ma che non lo sono: il fondo con il liquido è diverso per simulare un movimento e le frecce piazzate in posti diversi accentuano il movimento.


In fondo si nota il "piano" di proiezione con le quantità di ripetizioni e le relative durate.
I singoli disegni si registrano poi in una cartella usando un abituale formato.

◦⦆─────⦅◦

2.  Programmino di organizzazione


Ne esistono diversi più o meno sofisticati. Personalmente ne uso uno molto semplice e gratuito: giftedemotion (Microsoft | Mac).


Dopo aver avviato il programmino si caricano le immagini registrate prima in una cartella.

Poi si prosegue spostando e duplicando le singoleimmagini finché si ottiene la sequenza e le ripetizioni desiderate.


Poi si impostano le durate di visione per ogni singolo immagine in millisecondi (ms → 1'000ms = 1 secondo)

Dopo ogni passo si può visionare il risultato e si procede finché si arriva ad un risultato soddisfacente.

Alla fine si registra il file in .gif. Il files in .gif sono apribili in .pdf, che contiene tutti le immagini con ripetizioni e sequenza giusta.

◦⦆─────⦅◦

3.  Integrazione del file


Si integra il file come ogni altro formato d'immagine nella relativa pagina .html o di un blog con gli abituali metodi. Ecco il risultato.

Un'altra applicazione è una piccola presentazione di diverse immagini. Per la visione in grande uso poi dei formati più convenienti linkati come p.es. .mov preparati con Picasa (Mac / MS) o li carico in YouTube.

4.  Allegati

4.1  Commenti

Commento 
Autore 
Enter code 546

Edit - History - Print - Recent Changes - Search
Page last modified on May 14, 2012, at 01:42 PM