Recent Changes - Search:

Pagine di servizio

Gruppi

Pagine in allestimento

Strumenti

Domini correlati

PmWiki

pmwiki.org

edit SideBar

PT /

5.4 Malattie urinarie / renali

←720px→

.php .html .pdf

Categoria: Enciclopedia Patologia Terapia Urologia

1.  Visita

Sono trattati i seguenti argomenti:
Visita corporea Visite ausiliarie Visita alternativa

1.1  Visita corporea

Sono trattati i seguenti argomenti:
Anamnesi Ispezione Percussione

Anamnesi


Anamnesi

Tipici "fastidi" / sintomi per disordini urinari /renali possono essere:

  • Frequente e doloroso impulso di urinare (cistite, prostata).
  • Urinazione rara / scarsa: insufficienza renale (acuta o cronica) in stadio terminale.
  • Urinazione smisurata accompagnata da sete: insufficienza renale cronica, ma anche diabete (mellito o insipido), ipercalcemia, fattori psichici, diuretici.
  • Urina rossa: eritrociti, alimenti, coloranti, medicamenti.
  • Dolori alla pressione nella zona renale: nefrite (pielo- o glomerulo-) ritenzione urina.
  • Mal di testa: controllare pressione ematica.
  • Stanchezza, svogliatezza: disordini renali cronici.
  • Nausea, vomito: stadio terminale di insufficienza renale cronica.


Ispezione

  • Spesso viso pallido.
  • Viso gonfio.
  • Edemi delle palpebre.
  • Edemi mattutini di mani / piedi.


Percussione

Cliente seduto sul lettino, inchinato leggermente in avanti; percussione (leggera) delle sospensioni renali con pugno dx. e sin.: se c'è dolore → urologo.

◦⦆─────⦅◦

1.2  Visite ausiliarie


Test dell'urina



Strisce di test


Strisce di test

Per diagnostica rapida / superficiale:

  • leucociti,
  • nitriti (sostanze azotate),
  • pH,
  • proteine,
  • glucosio,
  • chetoni,
  • urobiligene,
  • bilirubina e
  • eritrociti.

se riscontrati nell'urina indicano disordini del tratto urogenitale, fegato, bile, oppure di diabete (vedi modulo allegato).


Peso specifico


Areometro

Con areeometro o strisce di test (non molto preciso). Da sani il peso specifico è entro 1.010...1.025 (1.001...1.035).

Peso specifico alto:

  • Poco consumo di acqua.
  • Febbre.

Peso specifico basso:

  • Molto consumo di acqua.
  • Diuretici.
  • Ipopotassiemia.
  • Ipercalcemia.



Indice di Becher

Test di funzionamento renale semplice: il paziente raccoglie l'urina di 24 ore e la porta in studio
Si misura:

  • Il peso specifico p.es. 1.021 g / cm3
  • La quantità raccolta 1.300 ml

Sommando le ultime due cifre del peso specifico e le prime due della quantità raccolta dovrebbe risultare un valore oltre 30. Se è inferiore, qualcosa a livello renale non funziona bene:
Esempio: 21 + 13 = 34: funzioni renali sembrano in ordine.


Prova a due provette

Determinazione della provenienza di sangue nell'urina:
Il paziente urina in due recipienti separati. Se il sangue si trova solo nel primo recipiente:

  • (masch.) uretrite, adenoma di prostata o carcinoma...
  • (femm.) uretrite, polipo uretrale...

Se il sangue si trova in tutte due i recipienti:

  • emazia in vescica, uretere, pelvi renali o rene.


Controllo dell'acidità differenziata

Si usano delle strisce di acidità differenziata (p.es. URALYT) e il cliente determina l'acidità urinaria mattina, mezzogiorno e sera e la marca su una tabellina per almeno una settimana (modulo allegato).
L'analisi permette di scoprire diversi disturbi nutritivi / metabolici e un'eventuale inclinazione a calcoli renali "acidi" o "basici". Deviazioni sistemiche oltre ad eventuali trattamenti di disturbi "a monte" si correggono:

  • Valore medio inferiore a pH 6.2 p.es. con BASICA.
  • Valore medio superiore a pH 6.8 p.es. con CHLORAMON.


◦⦆─────⦅◦

Test ematici

Diversi disturbi renali si manifestano in valori ematici:

  • Insufficienza renale cronica (salvo cistica): anemia "renale".
  • Altri indicatori per disturbi renali:
    • Valori diminuiti per: pH ematico, potassio, sodio, calcio.
    • Valori aumentati per: creatinina, urea.


◦⦆─────⦅◦

Clearance renale

(cli: rens) → rate di filtrazione

Per scoprire leggeri impedimenti funzionali renali: si misura sistematicamente l'eliminazione di sostanze metaboliche (es. creatinina) o sostanze iniettate nel sangue (ev. anche marcate con radioisotopi).

◦⦆─────⦅◦

Ultrasuono

Determinazione di posizione, dimensione e forma dei reni nonché cisti e calcoli renali.

◦⦆─────⦅◦

Radiografie

Per determinare la dimensione ed ev. calcificazioni renali, dopo iniezione di sostanze di contrasto anche anomalie delle vie urinarie e calcoli.

◦⦆─────⦅◦

Urografia

Urografia it.Wikipedia

Radiografia a contrasto di calice e pelvi renale, ureteri e vescica.

◦⦆─────⦅◦

Cistoscopia

cistoscopia studiourologicogallo

Catetere ottico per guardare la parete interna della vescica, ev. fino in uretere e pelvi renale per raccogliere urina "alla fonte" o per applicare sostanze di contrasto per la radiografia.

◦⦆─────⦅◦

Nefrogramma isotopico

In casi di disturbi di deflusso urinario o secrezione tubulare, per registrare il funzionamento renale e delle vie urinarie.si inietta i.v. una sostanza radioattiva.

◦⦆─────⦅◦

Scintigrafia renale

Scintigrafia renale .unipd

Simile al nefrogramma per determinare posizione, forma, dimensione e funzionamento dei reni.

◦⦆─────⦅◦

Biopsia renale

Biopsia renale it.Wikipedia

Punzione del rene per analizzare il tessuto.


1.3  Visita alternativa

Sono trattati i seguenti argomenti:
Segni fisiognomici Agopuntura Zone di Head

Segni fisiognomici


Arteria temporale

Indicatori per disturbi renali:

  • Viso pallido, "gonfio"; palpebre edematose / bluastre
  • Arterie temporali sporgenti / serpentate → ipertonia renale (anche arteriosclerosi cerebrale, endangite obliterans).
  • Deformazioni dell'orecchio: deformazioni renali / vie urinarie.
  • Capezzoli "ritirati" (invece che sporgenti): deformazioni innate di reni / vie urinarie.


◦⦆─────⦅◦

Agopuntura


Cistifellea 25

Punto d'allarme dei reni e "cistifellea 25": all'estremità della dodicesima costola.

◦⦆─────⦅◦

Zone di Head


T9 ... T12

Paravertebrale T9...T12: variazioni superficiali e / o profonde di epidermide, derma, muscolatura.

2.  Malattie del sistema urinario

2.1  Batteriuria asintomatica

Batteriuria asintomatica geocities

Germi nell'urina senza sintomi di disordini delle vie urinarie:

  • La contaminazione dell'urina con la flora dell'uretra è naturale.
  • L"infezione" è tale solo se la quantità di germi supera la "normale contaminazione".

◦⦆─────⦅◦

2.2  Cistiti acute

cistite it.Wikipedia

Cause: Spesso si tratta di un'infezione salita dall'uretra, in casi recidivi, della "riattivazione di focolai". Sono da chiarire i seguenti fattori promotori:

  • Impedimenti di deflusso urinario.
    • Ipertrofia della prostata.
    • Sclerosi degli sfinteri.
    • Stenosi o formazione di valvole all'uscita dell'uretra.
    • Prolasso dell'utero con susseguente prolasso vescicale.
    • Deformazione delle vie urinarie.
  • Vescica irritabile (cistite neurogena).
  • Cateterismo.
  • Visite urologiche con strumenti non sterili.

Diagnosi: Nel test dell'urina si trovano batteri, leucociti, ev. eritrociti e piccole quantità di albumine.

Sintomi:

  • Disuria: disturbi di urinazione come bruciore, dolore, urinazione a gocce, frequente anche di notte.
  • Tenesmi (impulso duraturo e doloroso di urinare).

Se non è coinvolta la pelvi renale non c'è nè febbre nè dolore ai fianchi.

Terapia:

  • Applicazione di calore locale e altre misure spasmolitiche.
  • Bere min. 2 litri al giorno.
  • Piante: solidago e uva ursina (non duraturo!), Aeth. Santali.
  • Ev. antibiotici secondo prescrizione medica.
  • Se il rene è intatto → ric.I)... M).

◦⦆─────⦅◦

2.3  Pielonefrite

Pielonefrite it.Wikipedia

Infezione / infiammazione batterica del pelvico renale e del tessuto interstiziale, ev. anche del "midollo renale". Forma acuta e cronica.

Sono trattati i seguenti argomenti:
Pielonefrite acuta Pielonefrite cronica

Pielonefrite acuta

Cause: Infezione tramite vie urinarie, dotti linfatici o sistema circolatorio, affiancata a fattori promotori come:

  • Impedimento del deflusso urinario causa di:
    • Anomalie di forma / posizione renale.
    • Deformazioni delle vie urinarie.
    • Calcoli.
    • Ipertrofia della prostata.
    • Tumori.
  • Gravidanza: spesso nell'ultimo trimestre, dolore laterale destro.
  • Diabete mellito.
  • Abuso di fenacetina (un analgesico)
  • Gotta.

Sintomi:

  • Spesso inizialmente cistite.
  • Poi febbre.
  • Dolore ai fianchi.
  • Sensibilità alla percussione dei "cuscinetti renali".

Diagnosi:

  • Batterouria, leucocituria, ev. albuminuria.
  • Leucocitosi ematica con spostamento a sinistra
  • Sedimentazione accelerata.

Prognosi: Normalmente guarisce bene, può però evolversi in forma cronica.

Terapia: Dal medico con antibiotici. Stare a letto, applicazione locale di calore, min. 2 l di liquidi al giorno.

Cura complementare: trattamento generale di malattie infettive (vedi relativo capitolo). → ric. B).

◦⦆─────⦅◦

Pielonefrite cronica

È l'evoluzione di forme acute o recidive non completamente guarite. Lede più o meno gravemente i nefroni.

Sintomi: Disturbi non caratteristici per lungo tempo:

  • Stanchezza.
  • Attacchi di febbre,
  • Leucocitosi.
  • leggera anemia.
  • Sedimentazione accelerata.

Diagnosi: In attacchi acuti leucocituria e batterouria:

  • Pus nell'urina.
  • Batterouria.
  • Sedimentazione accelerata.

Esistono anche forme acute che portano a insufficienza renale grave e richiedono la dialisi.

Terapia: Il medico cura con antibiotici. Curare anche i fattori promotori.

Cura complementare generale come capitolo "malattie infettive" e cistite. →ric.D),D1)

◦⦆─────⦅◦

2.4  Glomerulonefrite

Glomerulonefrite it.Wikipedia

Infiammazione (non necessariamente infettiva) dei glomeruli. Per la fase acuta la prognosi è buona, per la cronica no! Anche la forma progressiva rapida è distruttiva (di entrambi i reni).

Sono trattati i seguenti argomenti:
Glomerulonefrite acuta Glomerulonefrite cronica

Glomerulonefrite acuta

Malattia renale susseguente a infezione, normalmente di streptococchi (ma anche stafilococchi, pneumococchi, virus), delle tonsille, seni nasali, vie respiratorie sup., orecchie, radici dentali: prodotti tossici dei germi inducono nei glomeruli una reazione antigene-anticorpo "autoimmunitaria".

Cause: Meccanismo immunitario.

Sintomi:

  • Stanchezza.
  • Mal di testa.
  • Febbre.
  • Ipertensione ev. con mal di testa.
  • "Pressione" nella regione di cuore / reni.
  • Edemi: specialmente facciali e intorno agli occhi, perché:
    • Lesione dei capillari con aumentata duttilità che fa uscire smisuratamente liquido e proteine nell'interstizio.
    • Ritenzione di acqua / sodio.
    • Aumentata escrezione di proteine da parte dei reni.
  • Proteine e sangue nell'urina: l'aumentata duttilità dei nefroni lascia passare proteine e eritrociti dal sangue nell'urina.

Prognosi: In fase acuta letalità 2,,, 5%. Nel 70% dei casi guarisce completamente. 20...30% dopo una "latenza" di anni si evolve in forma cronica. Ca. 5,,, 7% diventa progressiva e dopo settimane / mesi diventa insufficienza renale.

Terapia: Nelle prime settimane restare assolutamente a letto per scaricare il sistema cardiovascolare. Se la funzione del rene è impedita bisogna ridurre al minimo indispensabile la proliferazione di sale, liquidi e proteine. Il medico tratta con alte dosi di antibiotici. Attenti alle cure complementari:

  • Non devono caricare assolutamente il rene.
  • Se mai è da desensibilizzare il sistema immunitario. →ric.A), A1),C)

◦⦆─────⦅◦

Glomerulonefrite cronica

Se forma acuta non guarisce entro 2 ,,, 3 mesi, si definisce "cronica". Possibile anche senza precedente forma acuta: si sospetta "acuta precedente senza sintomi" o processo autoimmunitario.

Forma cronica vascolare-ipertonica: Capillari glomeruli impediscono la microcircolazione con aumento prevalentemente della pressione diastolica.

Forma cronica nefrotica: Aumentata duttilità dei glomeruli per proteine. Albuminuria, deficienza di albumine nel sangue, pressione cardiovascolare invariata.

Terapia: Sintomatica dal medico: per forme infettive con antibiotici, in forme immunitarie con cortisone e / o immunosoppressivi. In stadi avanzati e / o complicati: trattamenti come insufficienza renale. →ric.A), A1), C), D1)

◦⦆─────⦅◦

2.5  Sindrome nefrosica

Sindrome nefrosica it.Wikipedia

Disturbi renali con i seguenti
Sintomi:

  • Proteinuria, lipiduria
  • Ipoproteinemia.
  • Iperlipidemia / ipercolesterinemia.
  • Edemi massicci intorno agli occhi e nelle estremità inferiori con aumento di peso fino al 20%.

Le cause sono: duttilità variata dei glomeruli per via di disturbi infiammatori e / o degenerativi.

L'evoluzione e la terapia dipendono dal disturbo "a monte".

◦⦆─────⦅◦

2.6  Rene di gotta


Parenchima e seno renale

Depositi di urati nel parenchima renale spesso con susseguenti pielonefriti e calcoli renali.

Trattamento contemporaneo di gotta e disturbo renale.

◦⦆─────⦅◦

2.7  Rene di fenacetina


fenacetina

Prolungato uso di fenacetina (contenuto in dolorifici nel frattempo proibiti).

Primi Sintomi: ematuria, pielonefrite, anemia renale, necrosi delle papille renali, poi insufficienza renale.

◦⦆─────⦅◦

2.8  Nefrolitiasi (calcoli renali)

Nefrolitiasi it.Wikipedia

Colpisce l'1...2% della popolazione, in maggioranza maschi. Calcoli nel rene, nella pelvi renale, nell'uretere, nella vescica o nell'uretra con dimensioni che variano da quelle di un chicco di riso fino a riempire il pelvico renale oppure anche i calici.

Sono trattati i seguenti argomenti:
Patogenesi Composizione e identificazione di calcoli Fattori promotori Sintomi Terapia Profilassi

Patogenesi

Cristallizzazione da soluzione ipersaziata.


Composizione e identificazione di calcoli

Tipo di calcolo visibilità in radiografia
ossalato di calcio ben visibile
fosfato di calcio ben visibile
triplofosfato ben visibile
magnesio-ammonio-fosfato (da infezioni) ancora visibile
acido urico non visibile
urato (spesso con gotta) visibile figura di contorno
cisteina (spesso bambini) ancora visibile



Fattori promotori

  • Concentrazione aumentata di minerali nell'urina: pazienti che bevono troppo poco (controllo peso specifico dell'urina) o hanno per altri motivi concentrazioni elevate di ossalato, calcio, acido urico,,, nell'urina.
  • Smisurati valori pH dell'urina: urina alcalina produce calcoli fosfatici, urina acida, calcoli di acido urico (controllo ed ev. correzione con BASICA se troppo acido, con CHLORAMON se troppo alcalinico).
  • Mancanza di inibitori: manca l'inibitore che previene la cristallizzazione di ossalato.
  • Impedimenti di deflusso e infezioni.
  • Alimentazione troppo ricca di grassi e / o proteine.
  • Disfunzioni endocrine: iperparatiroidismo.
  • Disturbi del metabolismo urico: gotta.


Sintomi

  • Spesso senza sintomi.
  • Eventuali dolori "tiranti" o pungenti nella regione renale irradianti fino all'inguine.
  • Se piccoli calcoli s'incastrono in strette anatomiche: coliche "renali". Quando raggiungono la vescica, possono ostacolare il deflusso urinario.
  • Calcoli grossi possono irritare la mucosa della pelvi renale → pielonefriti e / o impedire il deflusso urinario.

Coliche renali: Iniziano all'improvviso con atroci dolori spastici. Secondo il luogo del calcolo incastrato i dolori si concentrano sui fianchi, sul dorso o nella vescica. Gli attacchi durano da minuti a ore e possono ripetersi. Ogni tanto sono accompagnati da nausea / vomito e fanno erroneamente sospettare disturbi gastrointestinali / biliari. Spesso sensibilità alla pressione / battito dei cuscinetti renali. Ematuria.
Si usano spasmolitici come: infusi Chamomillae; petasite; dioscorrea; supposte di oppio → ric. M).


Terapia

In calcoli piccoli: tentativo di espellere spontaneamente il calcolo:

  • Muoversi, saltellare, bere "smisuratamente" (2...3 l p.d.).
  • Applicazione locale di calore e altre misure spasmolitiche.

Se il tentativo fallisce, ci sono impedimenti di deflusso e / o infezioni recidive → operazione. Per impedire nuovamente la formazione di calcoli sono da chiarire / trattare le cause. → ric. D2), E), F), G), H)


Profilassi

  • Bere in abbondanza, ev. sostituzione di elettroliti e minerali (non esagerare).
  • Controllo / regolazione pH urina (vedi modulo "acidità urina").
  • Controllo / regolazione delle sostanze che formano i calcoli nel sangue: calcio ematico, acido urico ematico con diete / medicamenti.
  • Trattamento di ev. infezioni delle vie urinarie. → ric. M). →ric.D2), E), F), G), H)

◦⦆─────⦅◦

2.9  Tumori renali, cancro vescicale

I tumori renali benigni sono rari (adenomi, lipomi, fibromi, miomi). Per lo più sono forme maligne (carcinoma, sarcoma). Il cancro vescicale appare spesso dopo i 50 anni.

Sintomo indicatore: ematuria (90% dei tumori renali). Chiarire clinicamente ogni ematuria.

◦⦆─────⦅◦

2.10  Insufficienza renale

Acuta, cronica, uremia.

Insufficienza renale acuta (choc renale)

Restrizione improvisa di funzioni renali, con oliguria (< 500 ml p.d.) o anuria (< 100ml p.d.). Aumentano le sostenze urinoescretive ematiche: azoto, urea, acido urico, creatinina, ,,,

Cause:

  • Choc: causato da collasso circolatorio, perdita di liquidi o emazie.
  • Avvelenamenti: metalli pesanti come piombo e funghi.
  • Ostruzione delle vie urinarie: calcoli o ipertrofia della prostata.

Terapia: In caso di sospetto, ricovero immediato in clinica (letalità 40%).


Insufficienza renale cronica

L'impedimento progressivo, irreversibile, delle funzioni renali dopo anni porta all'uremia.

Cause: Pielonefrite e glomerulonefrite cronica, rene cistico, malattie renali diabetici, ipertensione maligna, rene di fenacetina e rene di gotta.

Sintomi: La funzione renale disturbata colpisce pressoché tutti i circuiti fisiologici dell'organismo.

Terapia: Dialisi o trapianto del rene.

◦⦆─────⦅◦

2.11  Uremia

Stadio terminale dell'insufficienza renale con presenza all'improvviso nel sangue di sostanze che dovrebbero essere normalmente espulse con l'urina. Si sviluppano sintomi come edemi, anemia renale, emazie, stanchezza e debolezza che può finire nel coma uremico. In caso di sospetto, immediatamente in clinica per dialisi.

◦⦆─────⦅◦

2.12  Malattie renali anatomiche innate


Variazioni
  • Agenesia renale: un rene, spesso il sinistro, manca. L'altro ipertrofizza per svolgere anche la funzione del mancante.
  • Rene a "ferro di cavallo" (fuso): i due reni sono congiunti; spesso anche deformazione dell'uretere e della pelvi renale.
  • Anomalie di posizione: rene nel bacino, uretere raccorciato, spesso impedimenti di deflusso.
  • Nefroptosi: (rene vagante): secondo la posizione del corpo anche il rene cambia posizione perché la sospensione è malformata. Rischio di impedimento del deflusso urinario.
  • Rene cistico: il rene è "arricchito" di cisti che lo ingrossano; spesso accompagnato da cisti anche in fegato, pancreas, tiroide.


3.  Ricettario renale / vie urinarie

3.1  Nefriti e albuminuria


Orthosiphon aristatus.

Rp.: A)Nefrite cronica, nefrosclerosi (paliativo)
Fol. Orthosiph. stram. 200 (escrez. Na & NaCl)
D.S.Infusione 2 c.m. in 1l di acqua 30 min. 1,,, 3 bicchieri al giorno.

Abbreviazioni


Rp.: A1) Nefrite cronica, nefrosclerosi (paliativo)
Koeminett (Iso-Werk, Regensburgo (Orthosiph)
D.S. 3 p.d. 3-5-10 gtt.

Abbreviazioni


Rp.: B)Nefrite acuta con anuria, disuria (impulso di urinazione)
D.S. 3...5 giorni di digiuno con mass. 2 tazze di tè al giorno. Poi:

Abbreviazioni



Solidagini virgaurea
Rp.: K) Cistite acuta
Herb. Solidagini virgaurea 15 (rendimento renale)
Fruct. Petroselini 10 (diuretico)
Fol. Menthae piperita 20 (corrigens)
m.f.Spec.D.S. tutta la quantità infusa in 1 / 2 l di acqua 20 min.

Poi aggiungere 1 l di acqua. Bere la mattina in 1 / 4 d'ora.
Abbreviazioni


Rp.: C)Albuminuria
Infus. Herb. Solidagini virgaureae 30 / 300 Osserv
Prep Piant No Quant Osserv
D.S. 3...4 p.d. 1 c.m. (cave! solo pochi giorni).

Abbreviazioni


◦⦆─────⦅◦

3.2  Nefrosi e disturbi renali in genere


Follium Senae

Rp.: D) Nefrosi
Folia Sennae (laxans)
Fruct. Juniperi aa 20 (diuretico)
Fol. Menthae pip (corrigens)
Rhiz. Calami aa 40 (amaro)
m.f. species.D.S. infuso 1 c.m. / 2 tazze 20 min.; 1,,, 2 p.d.

Abbreviazioni



Juniperi
Rp.: D1) Disturbi renali in genere
Biorenal Wulf Rabe, bid., Arzneimittel KG, D-12107 Berlin
D.S. Secondo indicazione del produttore.

Abbreviazioni


◦⦆─────⦅◦

3.3  Calcoli renali


Centaurea montana

D2)Coliche da calcoli renali:

  • Bagno molto caldo.
  • Compresse calde nella regione renale.
  • Spasmolitici come: infusi Chamomillae; petasite; dioscorrea; supposte di oppio → ric. M).
  • Bere sufficientemente ma non troppo: bibite diuretiche come la birra.



Taraxaci
Rp.: E) Sostegno escrezione calcoli:
REPARIL pastiglie (Madaus) (Aescin, ippocastano)
D.S.3 p.d. 3 pastiglie.

Abbreviazioni


Rp.: F) Spinta diuretica per escrezione calcoli
Rad. Taraxaci 100
Hb. Centauri
m.f.speciesD.S.Infuso 2 c.m. su 1 / 2 l acqua 10 min; poi aggiungere 1l di acqua (minerale) bere la mattina entro 15,,, 20 min. La birra aiuta parecchio per chi la sopporta.

Abbreviazioni



Rubia tinct.
Rp.: G) Prevenzione calcoli urati (di acido urico)
Uralyt-U (Madaus) (Madaus) citrato di sodio.
D.S. controllare e impostare l'acidità dell'urina entro 6.2,,, 7.0 con le strisce fornite e ingerire le dosi adatte di polvere Uralyt (secondo le prescrizioni del produttore), (possibile anche con succo di 6,,, 10 limoni p.d. oppure Basica).

Abbreviazioni



Convallaria
Rp.: H)Prevenzione altri tipi di calcoli (tentativo)
Uralyt (Rubia tinct., Echinacea, Solidago, Arnica, Equisetum, Convallaria, Magnesium phosph.) (Madaus)
D.S. 3 p.d. 2 pastiglie per 1 mese,,, 1 anno

Abbreviazioni


◦⦆─────⦅◦

3.4  Cistiti, uretriti


Uva ursina

Rp.: I)a Cistite acuta
Fol. Uvae ursi 100 (antisettico vescica)
D.S.decotto: 1 c.m. / 2 tazze di acqua, cuocere fino a che rimane 1 tazza (ca. 1 / 2 ora) poi dal decotto →

Abbreviazioni



Chamomillae
Rp.: I)b Cistite acuta
Fl. Chamomillae 100 (antiflogistico, spasmolitico)
D.S.infusione: 1 c.t. Fl. Chamomillae 10 min. Bere 3 volte al giorno. (cave! non bere smisuratamente acqua) (cave! non in gravidanza) (cave! mass. 1 settimana).

Abbreviazioni



Santali
Rp.: K)Cistite acuta
O.E. Santali 20
D.S. Iniziare per la durata di 1 sett. ingerendo 10 gtt. 3 x dì su uno zuccherino o nello joghurt. Continuare per la durata di 2 sett. ingerendo 3 gtt. 3 x dì su uno zuccherino o nello joghurt.

Abbreviazioni



Opio
Rp.: L)Cistite cronica (catarro cronico delle vie urinarie)
Extract. Uvae ursi fluid 20 (farmacia)
Acqua Petroselini 200 (farmacia)
D.S. 3,,, 4 p.d. 1 c.m. (10 ml) in acqua con Basica (Uralyt) (cave! bere abbondantemente; 1.5,,, 2 l p.d.) (cave! massimo 1 mese).

Abbreviazioni



Radice Belladonna

Rp.: M)Spasmi in cistite acuta (ricetta medica)
Prep Opii pur. 0.02 antidolorifero
Extr. Belladonnae 0.03 (spasmolitico)
D.S. Mass. suppos. q.s. ut. f. suppos. D. tal. Dos. Nr. VI S. 1,,, 2 p.d. una supposta.

Abbreviazioni


◦⦆─────⦅◦

3.5  Enuresi, prostatopatia, incontinenza


Strychni
Rp.: N)Enuresis nocturna
Tinct. Gentianae 30
D.S. 20,,, 30 gtt. mezzogiorno e sera.

Abbreviazioni


Rp.: O)Enuresis nocturna
Tinct. Hypericis
Tinct. Rhois aromat.
Tinct. Rubiae tinct. aa ad 50
D.S.2 p.d. 10,,, 20 gtt.

Abbreviazioni



radice di genziana
Rp.: P) Enuresis nocturna
Tinct. Belladonnae
Tinct. Strychni aa ad 30
D.S.sera 5 gtt.

Abbreviazioni



Sabal serrulata
Rp.: Q) Disturbi di minzione, vescica irritabile,prostatopatia
Tinct. Sabal serrul.
Tinct. Rhois aromat.
Tinct. Lupuli
Tinct. Petasiti aa ad 100
D.S. 2,,, 4 p.d. 2 ml

Abbreviazioni



Equiseti
Rp.: R)Incontinenza
TM Equisiti 50
TM Rhois arom. 25
TM Agrimoniae ad 100
D.S.Diluire da 2,,, 4 pipette in un po' d'acqua tiepida e ingerire 1 volta al giorno.

Abbreviazioni


◦⦆─────⦅◦

3.6  Diuretici per diverse circostanze

I diuretici disturbano l'equilibrio elettrolitico (Cl, Na, K,,,, ) e promuovono l'escrezione di minerali (Ca, Mg, ,,, ) senza del resto stimolare in modo rilevante l'escrezione delle tossine e dei metaboliti. (È una credenza della medicina comune). Anche la somministrazione di acqua in dosi rilevanti è diuretica e da controllare circa gli effetti di escrezione sforzata di elettroliti e minerali (peso specifico e quantità giornaliera). Quando sono indicati dei diuretici, il medico professionista controlla tutto questo e sostituisce eventualmente delle smisurate perdite e squilibri.


Petroselini
Rp.: S) Diuretico "artritico"
Fruct. Juniperi
Fruct. Petroselini
Herb. Equiseti
Fruct. Foeniculi
Fol. Menthae pip. aa ad 200
m.fspecies D.S.infusione ,,, 2 c.t. / tazza 20 min. 3 p.d.

Abbreviazioni



Sambuco
Rp.: T)Diuretico "cardiaco" (edemi, adipositas, metabolismo)
Fl. Sambuci 20
Bulb. Scillae 25
Fruct. Juniperi 50
Fruct. Carvi 50
Fruct Petroselini 30
m.f. spec.D.S.Infusione 2 c.m. / 1 / 2 l acqua 30 min. bere in piccole dosi durante la giornata.

Abbreviazioni



Taraxaci
Rp.: U) Diuretico preventivo calcoli renali
Rad. Taraxaci
Fruct. Juniperi
Fruct. Petroselini
Fruct. Anisi aa ad 200 Osserv
m.f.Species.D.S. infuso: 2 c.m. / 1 l di acqua 20 min. giornalmente bere la mattina.

Abbreviazioni


◦⦆─────⦅◦

3.7  Terapia ortomolecolare

  • Nelle forme infettive sostengono spesso dosi terapeutiche di MET con min. 50mg di Vit. B6.
  • Nelle diverse forme disfunzionali venali possono essere di aiuto secondo il caso: B3, B6, D; Zn, Fe, Cu; omega-3 omega-6, LE; TAU, QRO, INO.
  • In caso di edemi serve spesso K (cave! controindicazioni).
  • Per calcoli renali servono spesso: B6; Mg; Mo; MET.

4.  Annessi

4.1  Sitografia

alla pagina 5.4 Malattie urinarie / renali

Links per dei singoli temi vedi sotto i singoli titoli sopraindicati!

Google: Patologia renale Patologia urinaria Terapie urinarie Terapie renali

Ricettario Foglietti MedPop: urinario

description: Incontinenza urinaria, Equisetum, Rhois aromaticum, Agrimonia, diuretico, tonico sfintere, spasmolitico. galenica, ricetta magistrale, medicina popolare
description: Sindrome menopausale, incontinenza, sabal serrulata, rhus aromaticum, agnus castus, equisetus, agrimonia, humulus lupulus, spasmolitico, urinario, sedativo, fito progesterone, astringente, fito estrogeno, galenica, ricetta magistrale, medicina popolare
description: Vescica irritabile, Sabal serrulata, Rhois aromaticum, Humulus lupulus, distensivo, vescica, tonico sfintere, urinario, vagotonico,, calmante, galenica, ricetta magistrale, medicina popolare

MedPop: Cistite

description: Medicina, popolare, profana, Farmacologia, Erboristeria, Fitoterapia, Rimedi, Astringenti, Alteranti, depuranti, Amara, Analgesici, Antielmintici, Antiasmatici, Anticatarrali, Antidiabetici, Antidiarroici, Antiemetici, Antipertensivi, Anaflogistici, Antipiretici, Antisclerotici, Antitossivi, Aromatici, Battericidi, Cardiotonici, Carminativi, Colagoghi, Diaforetici, Diuretici, Emmenagoghi, Emollienti, Emostatici, Emetici, Epatici, Espettoranti, Galattagoghi, Germostatici, Ipnogoghi, Ipocolesterolomizzanti, Lassativi, purghe, Litagoghi, Mucillaginosi, Nervinotonici, Ossitocinergici, Rubefacenti, Sedativi, Spasmolitici, Sialagoghi, Stimolanti, Virostatici, Vulnerari, ciccatrizzanti
description: Infezioni genitali e malattie veneree, Candidosi, Tricomoniasi, urogenitale, Herpes, genitalis, Papilloma, Verruche, Condylomata, acuminata, Ulcera venerea, ulcus molle, Gonorrea, Linfogranuloma inguinale, Sifilide, AIDS
description: Medicina popolare, MedPop, fitoterapia, Ricettario, magistrale, galenico, medico, Nefriti, albuminuria, Nefrosi, disturbi renali, Calcoli renali, Cistiti, uretriti, Enuresi, prostatopatia, incontinenza, Diuretici, Peter Forster, Bianca Buser ✝, Daniela Rüegg

Medicina popolare:

Apparato escretivo indice Moduli urinari forma Ricettario urinario Pro memoria Introduzione alle funzioni escretive luccidi MmP 16.1 Malattie renali e urinarie lucidi MmP 16.2 Sistema urinario dispensa AF 5.27

Terapisti complementari CSA

Sistema escretore dispensa: Anatomia Malattie del sistema urinario dispensa: Patologia

it.Wikipedia:


4.2  Organizzazioni

  • SIN Società Italiana di Nefrologia
  • SIU Società Italiana di Urologia

4.3  Impressum

1a edizione 1999:
Autore: P. Forster a cura di Bianca Buser, Benedetta Ceresa
2a edizione 2002: a cura di Mario Santoro
3a edizione 2009: a cura di Daniela Rüegg

4.4  Commenti

alla pagina PT / 5.4 Malattie urinarie / renali'': cliccare sul titolo per arrivare.

clic→ Medicina popolare Domini di MedPop
© Cc by P. Forster & B. Buser nc-3.0-it
Ultima modifica: January 15, 2012, at 08:25 PM
Edit - History - Print - Recent Changes - Search
Page last modified on January 15, 2012, at 08:25 PM