Recent Changes - Search:

Pagine di servizio

Gruppi

Pagine in allestimento

Strumenti

Domini correlati

PmWiki

pmwiki.org

edit SideBar

PT /

PT 3.2.1.2.6 Malattie delle palpebre

←720px→


Orzaiolo e calazio

1.  Malattie delle palpebre

Sono trattati i seguenti argomenti:
Blefarite Orzaiolo Calazio

1.1  Blefarite

Blefarite it.Wikipedia Blefarite informazionisuifarmaci


Blefarite
  • Infiammazione della rima palpebrale ev. con pus (blefarite ulcerosa, causata da stafilococchi).
  • Trattamento: con antibiotici locali. Come cura complementare: anche gocce (attenzione alla sterilità e alle irritazioni dellʼocchio) acqua di rosa, eufrasia.
  • Pronto soccorso con impacchi di decotto di tè nero e Rhiz. Hydrastis (tannine, anche cort. quercia; idrolato Hamamelidis).


1.2  Orzaiolo

Orzaiolo it.Wikipedia Orzaiolo msd-italia


Orzaiolo
  • Infiammazione di una ghiandola sebacea di un ciglio, spesso dovuta a infezione di stafilococchi. Formazione di un ascesso (pus).
  • Trattamento con antibiotici locali ed ev. taglietto per aprire lʼascesso.
  • Pronto soccorso come —> blefarite.


1.3  Calazio

Calazio it.Wikipedia Calazio medicitalia


Calazio
  • Ciste allʼinterno della palpebra. Ritenzione di secreto nella lamina trasversale (ghiandole di Meibomius) per via di follicolite cronica.
  • Trattamento chirurgico.
  • Pronto soccorso con Ol. Enotera & 2% Aeth. Geranio sullʼesterno della palpebra (cave! non deve entrare nellʼocchio)


2.  Farmacologia oftalmica

Potendo usare nellʼocchio quasi esclusivamente sostanze acquose, la sterilità delle soluzioni è problematica; sono da usare con cautela anche contagocce che rischiano il contatto con lʼocchio o le dita. La miglior cosa è:

  • Usare dei decotti freschi.
  • Pipette al posto dei contagocce.
  • Evitare il contatto della pipetta con lʼocchio o le mani.
  • Se possibile utilizzare confezioni monouso sterili.
  • Mettere un pezzetto di argento nella bottiglietta come germicida.

2.1  Disinfettanti

Tannine: coagulano le proteine dei germi e agiscono così da germicida:

  • Tè nero: infusione in gocce, o meglio il sacchetto del tè come compressa.
  • Cort. Quercia: decotto come compresse.
  • Acqua Hamamelidis: decotto come compresse.

Clinicamente si usano preparati oftalmici prevalentemente antisettici, virostatici e antibiotici.

2.2  Calmanti/ Curativi

gocce o compresse:

  • Eufrasia: infusione.
  • Finocchio: infusione.
  • Acqua di rose.
  • Calendula: infusione.

Clinicamente si usano diversi colliri con proprietà calmanti e disinfettanti. Obsoleto lʼuso di acqua di boro dei vecchi medici. Obsoleto anche lʼuso di camomilla nellʼocchio: le forti virtù granulomatose richieste su altre mucose possono “intorbidire” la cornea.

2.3  Apertura della pupilla

(midriatica).

  • Atropina, estratto di Hb. Belladonnae, come forte dilatatore di Mm. lisci pupillari viene usato dallʼoftalmologo prima di usare lʼoftalmoscopio in preparazione acquosa sterile titrato a 0.9% Na Cl? e pH 7.0.

2.4  Antinfiammatori, antistaminici, antiallergici

  • Oleum Nigellae: applicato sullʼesterno delle palpebre.

Non usare la camomilla perchè induce una reazione non desiderata nellʼocchio (degranulazione di cellule immunitarie con liberazione di perossidi).

Clinicamente si usano antiallergici, corticosteroidi (cortisone) e antiinfiammatori non steroidali.




>>frame bgcolor=#fff<<

clic→ Medicina popolare Domini di Med Pop
© Cc by P. Forster & B. Buser nc-3.0-it
Ultima modifica: July 24, 2013, at 02:06 PM
Edit - History - Print - Recent Changes - Search
Page last modified on July 24, 2013, at 02:06 PM