LE NOSTRE CURE

Il tocco, la parola, il rimedio













1.  Come si chiama la vostra terapia?

La nostra terapia non ha un nome e non saremo noi a dargliene uno (non ci interessa ridurre l'arte di curare a una tecnica, a un metodo o men che meno a una sola parola). Ci sentiamo radicati nella tradizione della → medicina popolaremedioeuropea con i suoi tre pilastri: tocco, parola, rimedio con lo scopo di insegnare al nostro paziente ad arrangiarsi da solo per risolvere i propri danni e malanni quotidiani.
Il punto principale della nostra attività terapeutica è ciò che correntemente va sotto il nome di lavoro sul corpo o massaggio e che comprende → terapie manuali. Spesso ci avvaliamo di tecniche di lavoro sul corpo conosciute, tra l'altro, sotto i nomi di → Integrazione Posturale, Rolfing, Massaggi al Tessuto Connettivo, Linfodrenaggio, Feldenkrais, Trager, CranioSacral, Tecnica-Alexander, Polarity, Osteopatia, Biomeccanica.

◦⦆─────⦅◦

2.  Come si configura in pratica la vostra terapia?

Lavoriamo sul corpo del nostro paziente, applicando le regole dell' artigianato del tatto e al quale consigliamo l'ausilio di una respirazione appropriata. I nostri unici strumenti sono le nostre mani e braccia e degli oli vegetali. Se è il caso, raccomandiamo l'uso di piante medicinali → fitoterapia e preparazioni galeniche, suggeriamo comportamenti o abitudini alimentari o consigliamo di consultare un collega specializzato o un medico specialista per chiarimenti, esami o terapie.

◦⦆─────⦅◦

3.  Quali malattie potete curare?

Non curiamo nessuna malattia ma offriamo un sostegno corporeo e mentale al cliente in difficoltà per farlo stare meglio e aiutarlo a condurre una vita più soddisfacente.

◦⦆─────⦅◦

4.  Chi viene da voi?

La maggior parte dei nostri pazienti accusa dolori cronici all'apparato motorio o disturbi psicovegetativi. Molti si presentano da noi dopo aver fatto i consueti esami ed aver svolto senza successo, completamente o parzialmente, le relative terapie. Alcuni di loro sono portatori di handicap gravi o soffrono di gravi malattie. Si rivolgono a noi poiché ritengono che siamo in grado di attenuare le loro sofferenze.

◦⦆─────⦅◦

5.  Non ci sono difficoltà nei confronti dei medici?

Finora non ne abbiamo avute poiché non siamo in concorrenza: la maggior parte dei nostri pazienti è stata dal medico, ha seguito le terapie prescritte e non ha conseguito i risultati sperati. Vi sono addirittura medici che ci mandano dei loro pazienti. D'altronde noi non utilizziamo nessuna terapia praticata solitamente da un medico, ragion per cui i nostri campi d'intervento sono distinti e hanno confini definiti.

◦⦆─────⦅◦

6.  Che cosa sono i disturbi psicovegetativi?

Sono dolori o disturbi che interessano diverse funzioni del corpo e che sono riconducibili ad uno squilibrio del sistema neurovegetativo, il quale a sua volta è generato da dispiaceri e situazioni difficili, insopportabili o sopportate a stento. Essi vengono anche chiamati disturbi psicosomatici.

◦⦆─────⦅◦

7.  Sono molti i vostri clienti che soffrono di disturbi psicovegetativi?

Probabilmente sì. In genere, tuttavia, noi spesso sospettiamo altre cause: dallo stress sul lavoro e nella vita sociale alle conseguenze di eventi traumatici (incidenti, operazioni, malattie, improvvise difficoltà di vario genere), dalla presenza di focolai d'infezione alla carenza di difese immunitarie, solo per citarne alcune. Al nostro paziente non importa tanto che noi diamo un nome al suo male, ma piuttosto che riusciamo ad indicargli una soluzione.

◦⦆─────⦅◦

8.  Vi sono conflitti con gli psicoterapeuti?

No. Noi lavoriamo con le mani e gli psicoterapeuti con la parola. Malgrado il lavoro manuale abbia effetti benefici non solo sul corpo ma anche sullo spirito, ciò viene recepito dallo psicoterapeuta più come un complemento che come una concorrenza. Del resto, nè gli psicoterapeuti nè i medici che curano malattie psicosomatiche si sentono pienamente a loro agio nel catalogare queste malattie, dato che non riguardano unilateralmente il corpo, lo spirito o il modo di vita.

◦⦆─────⦅◦

9.  In caso di disturbi motori, fate una specie di fisioterapia?

Noi operiamo attraverso l'interscambio fra funzioni del corpo, benessere personale e comportamento sociale in maniera tale da instaurare una relazione con il paziente non per mezzo del linguaggio, bensì attraverso il contatto con il corpo. Così riusciamo spesso a eliminare dei disturbi riguardanti l'apparato motorio. Lo scopo della fisioterapia è la rimessa in attività delle funzioni del corpo con sistemi fisici. Siamo lieti di lasciare ai fisioterapisti la fisioterapia e siamo loro grati per il lavoro che svolgono.

◦⦆─────⦅◦

10.  Che tipo di rapporti avete con i vostri colleghi

che hanno un approccio di tipo diverso, pur rimanendo entro la pratica di terapie naturali? Con alcuni di loro abbiamo rapporti amichevoli, con molti ne abbiamo di buoni e con altri non ne abbiamo per niente. Noi non esercitiamo, ad esempio, la chiropratica, l'agopuntura, l'omeopatia, la pranoterapia o la cinesiologia, (solo per nominarne alcune), e raccomandiamo a quei nostri clienti, per i quali esse appaiono indicate, di far capo a colleghi che vi si dedicano. Abbiamo un costante scambio di esperienze su metodi impiegati da altri colleghi affini ai nostri (soprattutto fitoterapia e altre tecniche di lavoro sul corpo). Siamo membri dell'Associazione Naturopati Svizzera (NVS, Naturärzte-Vereinigung Schweiz).

◦⦆─────⦅◦

11.  Come considerate l'impiego di apparecchiature

moderne nella vostra attività? Ve ne sono alcune che hanno applicazioni eccellenti. Noi rinunciamo ad usarle per le diagnosi, perché lasciamo questo compito ai medici e ai laboratori ben attrezzati, mentre per la terapia ci rivolgiamo, se necessario, a colleghi specializzati. Ci consideriamo lavoratori manuali nel campo della terapia e desideriamo rimanere tali.

Il medico cura, la natura guarisce. Groddeck


◦⦆─────⦅◦

12.  La vostra terapia non è, tuttavia, un piacere gratuito!

Per ogni trattamento, della durata di 90 minuti, è necessario calcolare una cifra dai 90.-- ai 120.- franchi, la metà dei quali va a coprire i costi di esercizio (affitto, attrezzature, materiale, ecc.). Ogni paziente necessita di un trattamento al mese, per un totale che varia secondo i casi, dai cinque ai dieci trattamenti. Dopo la prima o la seconda volta, siamo tuttavia in grado di valutare le possibilità di riuscita e di dare un’idea più chiara della durata della cura. Le prestazioni legate alla diagnosi, delle quali si incarica il medico consultato in precedenza dal paziente, sono riconosciute dalle casse malati. Raramente vi sono costi supplementari per medicinali, che sono comunque contenuti.

◦⦆─────⦅◦

13.  Caro, malgrado tutto, dato che le casse malati non pagano!

Secondo noi è un'impressione sbagliata e varia da caso a caso. Il paziente paga il suo premio alla cassa malati, la quale paga le diagnosi e le terapie secondo le convenzioni stipulate dal cartello e regolate dalla legge sanitaria. Noi non riteniamo opportuno far parte di questo cartello, perché vediamo in esso una delle principali cause dei sempre più crescenti costi della salute. Quindi, se è un medico a mandarci un paziente, normalmente i costi vengono coperti dalla cassa malati, altrimenti è la cassa malati in questione a decidere se prenderli a carico o meno. Ai nostri clienti conviene informarsi prima di iniziare una terapia da noi.

◦⦆─────⦅◦

14.  Ci sono casse che riconoscono i costi di terapie alternative?

Diverse casse malati prevedono la possibilità di includere le cosiddette terapie alternative nelle loro prestazioni. Meno chiaro è chi sia autorizzato a fornirle. Tuttavia ciò non deve essere deciso da noi, bensì dalle organizzazioni che rappresentano i pazienti, dalle casse malati e dai servizi medici ufficiali nel loro insieme. Secondo la legge sanitaria del Cantone Ticino non possiamo emettere una fattura (possiamo, al contrario, rilasciare una ricevuta). Sono queste le ragioni per cui, al momento, non ci impegniamo per un riconoscimento da parte delle casse malati.

◦⦆─────⦅◦

15.  Ciò non è antisociale?

Anche questa è un'impressione sbagliata. Noi esercitiamo la nostra funzione all'interno della società, ma non vogliamo sentirci costretti a batterci per un riconoscimento da parte delle casse malati, basato più sulla burocrazia che su effettivi controlli di qualità o su una verifica delle reali prestazioni.

◦⦆─────⦅◦

16.  Un'ultima domanda: siete in grado di aiutare i vostri clienti?

Premettendo che solo i nostri clienti possono veramente aiutare sè stessi, spesso noi possiamo curarli ed essere loro utili. In base alle nostre statistiche, riteniamo che la percentuale dei nostri successi è all'incirca pari a quella di un buon medico generico.

17.  Allegati

17.1  Recapito

Membri del NVS
ASSOCIAZIONE SVIZZERA DEI NATUROPATI  

Bianca Buser Peter Forster
Terapeuta Medico naturista
CH-6953 Lugaggia CH-6600 Locarno
bianca.buser@bluewin.ch MedPop@gmail.com
Tel.: 091 - 943 57 93 Tel.: 091 - 752 18 18

Autunno 2007

Mai cancellare il seguente paragrafo. Serve ai motori di ricerca.

Mai cancellare il seguente paragrafo. Serve ai motori di ricerca.

17.2  Commentbox

alla pagina Enciclopedia / LE NOSTRE CURE

Commento 
Autore 
Enter code 675

17.3  Domini di MedPop

Edit - History - Print - Recent Changes - Search
Page last modified on June 03, 2010, at 12:04 PM