Recent Changes - Search:

Pagine di servizio

Gruppi

Pagine in allestimento

Strumenti

Domini correlati

PmWiki

pmwiki.org

edit SideBar

Presentazione della cromoterapia


HOME .php .html .pdf

Categoria: Ospiti Pagnamenta Cromoterapia

cliccare per ingrandire!

Riferimento:
Dr. Pagnamenta: sito

1.  Cos'è la cromoterapia

Cromoterapia it.Wikipedia Cromoterapia the-colors Medicina esogetica esogetics Cromopuntura esogetics


La cromoterapia ha origini antichissime, il termine deriva dal greco e significa "cura con il colore".
Da sempre per il trattamento dei malesseri si usavano ambienti o panni colorati.
Si pensi al culto del sole, dove il sole rappresentava il divino e le persone ammalate venivano affidate al sole per tornare in salute di fronte all'ultraterreno.

Gli antichi Egizi praticavano normalmente questa terapia con i colori. I loro sacerdoti, che erano nel contempo anche medici, fungevano da depositari delle conoscenze mediche, considerate una scienza segreta da trasmettere solo a pochi eletti.

A quell'epoca le conoscenze mediche riguardo alla cromoterapia raggiunsero un livello molto alto.
In India, la medicina ayurvedica ha sempre tenuto conto di come i colori influenzino l'equilibrio dei chakra, i centri di energia sottile che vengono associati alle principali ghiandole del corpo.

Tecnica terapeutica non invasiva, la cromoterapia sfrutta l'effetto della luce colorata irradiata sui vari punti del corpo. Lo scopo è ritrovare il naturale equilibrio e recuperare l'armonia: condizioni necessarie per rigenerare il corpo e la mente.

L'attuale civiltà occidentale ha riscoperto questa medicina antica, che viene annoverata fra le cosiddette "medicine alternative”.

La cromoterapia ha solide basi scientifiche e vari studi hanno evidenziato l'influenza dei colori sul sistema nervoso, su quello immunitario e metabolico.

I colori, opportunamente usati, possono dare grande aiuto anche nei disturbi del corpo, del fisico, offrendo una valida alternativa, quando sia possibile, all'uso indiscriminato dei farmaci.
La cromoterapia si basa sul principio fondamentale che "la vita è colore e il colore è vita”, al contrario dell'oscurità che è morte. Ne consegue che le malattie si formano a causa di un equilibrio mancante nel sistema-vita e questa mancanza può essere compensata dai colori.

Secondo la cromoterapia, i diversi tipi di tessuto e gli organi del corpo sono sistemi che vibrano con frequenza corrispondente alle diverse tonalità di colore: guarire significa appunto perdere le vibrazioni originali e ritrovare il ritmo giusto. Tutte le informazioni che riceviamo sono vibrazioni. Tutti e cinque i sensi: vista, odorato, gusto, tatto, udito, sono vibrazioni che ricevono informazioni (Per esempio: la vista è l'80% della nostra energia!).

Vibrazioni particolari, come ad esempio alcune scene comiche o drammatiche presenti all'interno di un film, colpiscono particolarmente la mente e agiscono richiamando emozioni quali l'allegria che si manifesta con una risata o la tristezza che sfocia nel pianto, nella commozione.
Emozioni positive ci fanno stare bene aumentando la forza del sistema immunitario; mentre quelle negative magari prolungate e croniche, le fanno abbassare.

Profumi e gusti sono vibrazioni che passano e rimangono.

Il tatto è un senso e una vibrazione importantissima; attraverso il contatto fisico passano vibrazioni e informazioni con un valore determinante.


1.1  I sensi

La vista è il senso che riceve la maggior parte della informazioni anche se vediamo poco di quello che guardiamo: una recente ricerca ha dimostrato che noi vediamo al massimo il 50% di tutto ciò che guardiamo. Questo non significa che non percepiamo la maggior parte della realtà che incontriamo ogni giorno.

Olfatto e gusto sono sorgenti di informazioni importanti. Anche le informazioni che riceviamo dagli alimenti sono delle onde elettromagnetiche che vengono percepite dai sensi.
L'udito è straordinario nel decifrare informazioni. Quante volte una musica o una voce ci emozionano e talvolta possono cambiarci la vita.

Il tatto, il toccarsi, l'accarezzarsi è il nostro quinto senso che spesso dimentichiamo essere uno dei più importanti. L'accarezzare è un'informazione che diamo e riceviamo. Questo contatto, lo sappiamo bene tutti è essenziale per la nostra vita dalla nascita alla morte. Molte persone lo sanno, ma non riescono a chiedere di essere abbracciate o accarezzate.


Il senso che registra il tatto è la pelle, attraverso la quale vengono recepite tutte le informazioni della cromo puntura, cioè le vibrazioni della luce e dei colori.

Secondo Peter Mandel, tutta la storia di una persona è scritta sulla pelle.

La pelle è la tela sulla quale "dipingiamo” ciò che accade dentro, il più immediato organo di contatto tra noi e il mondo esterno.

Il principio fondamentale della cromo puntura è che tutto è scritto sulla pelle

Oltre a questi sensi ve n'è un altro: il cosiddetto "sesto senso”, cioè quella capacità di percepire, di fiutare una situazione, un'atmosfera particolare.

Il sesto senso avverte in questi casi l'informazione di una situazione particolare.

2.  La medicina energetica

 


Quando siamo da qualche tempo sotto stress, preoccupati, stanchi o depressi, il nostro sistema di difesa del corpo, cioè il nostro sistema immunitario, reagisce a questi stati emotivi negativi diventando sempre più debole fino al momento in cui, per esempio, entriamo in contatto con il virus dell'influenza e ci ammaliamo. La malattia, che si manifesta con la febbre, e lo stress, che ha indebolito il nostro sistema di difesa, agisce a due livelli profondamente diversi del nostro essere. La medicina moderna, per sua definizione, opera sulla materia e sul meccanismo del corpo. Quella energetica, agisce sull'energia sottile che regola tutti i processi vitali. Questi due tipi di medicina agiscono a livelli differenti. La medicina moderna e quella energetica agiscono su piani diversi pur intimamente collegati tra loro, complementari. Non c'è competizione fra loro, ma solo collaborazione per aiutare la guarigione di quell'unità misteriosa che è l'uomo.

Il biofisico Popp usa l'esempio dell'iceberg come immagine del corpo umano, fa vedere come la spiegazione possa essere complementare.

La medicina accademica, che è per sua natura sintomatica, si occupa della parte visibile dell'iceberg, quella che affiora dall'acqua. La medicina energetica invece si domanda quale disturbo, nella base subacquea dell'iceberg, ha prodotto lo squilibrio energetico che ha permesso la manifestazione della malattia.

Le due visioni hanno un campo diverso e complementare.

La medicina energetica come la cromo puntura non è sintomatica e quindi cerca di correggere il disturbo globale dell'informazione che si trova alla base dell'iceberg.

In questo senso devono essere anche interpretate le tre pentole colorate descritte nel prossimo capitolo

3.  Le tre pentole colorate

 

Tutte le malattie e i disturbi di cui soffriamo sono raccolti, secondo Peter Mandel, in tre grosse pentole energetiche: la pentola endocrina-neurovegetativa che è di colore blu; quella tossica-reattiva gialla, e quella degenerativa-rigida, che possiede il colore rosso.

3.1  La Pentola Blu

Endocrina - Neurovegetativa
           
         
         
         

Essa contiene tutti i disturbi e le malattie che provengono da una causa neurovegetativa, "nervosa” come si dice comunemente. Oggi sappiamo anche che ogni disturbo di questo tipo è legato ad uno squilibrio di origine endocrina, cioè ormonale (disturbi "nervosi” originati dallo squilibrio durante il periodo mestruale, la pubertà e durante la menopausa). Altri disturbi di questa pentola possono essere il mal di testa, quelli del sonno, le gastriti, le ulcere, i dolori articolari e così via.


3.2  La Pentola Gialla

Tossico - Reattiva
           
         
         
         

A questo contenitore energetico appartengono tutte le malattie acute, quelle che di solito la medicina definisce con una finale in -ite, la bronchite, la polmonite, l'artrite, …. In questo gruppo sono comprese anche tutte quelle situazioni che portano al blocco della circolazione linfatica. Questa è un sistema di vasi che fa circolare la linfa in tutto il corpo e che è esteso in tutte le regioni del corpo con una concentrazione nella gola, nella regione polmonare e specialmente nell'intestino. Questo sistema non ha solamente una funzione depurativa ma quella, capitale, di aiuto al sistema immunitario.
Quando, per esempio, il sistema linfatico della gola è bloccato, molto spesso insorgono angine o otiti.


3.3  La Pentola Rossa

Degenerativa - Rigida
           
         
         
         

In questo sistema sono raccolti i disturbi energetici caratterizzati da una rigidità estrema, cioè quelli che portano a un blocco totale nel sistema di comunicazione energetico del corpo. Possono essere rappresentati da disturbi fisici come l'arteriosclerosi oppure psichici, come rigidità mentale e emotiva estrema.

Queste tre pentole sono l'equivalente di tre espressioni ben precise della Diagnosi Energetica dei Punti Terminali e sono intercomunicanti, tanto che ogni persona per essere "sana” dovrebbe bagnarsi successivamente e, ad ogni sollecitazione della vita, in ognuno dei tre pentoloni.

4.  La fotografia Kirlian

 


La fotografia Kirlian, chiamata così perché scoperta nel 1939 dai coniugi russi Kirlian, è la mappa topografica che ci indica dove è situato il disturbo. Attraverso la diagnosi con il metodo Kirlian si stabilisce la cartina dei punti terminali di diagnosi energetica. Lo studio delle irradiazioni scoperte dai coniugi Kirlian in condizioni fortuite, ha fatto intuire che quest'”aura” può dare segnali sulla struttura intera dell'oggetto fotografato. Tante sono le interpretazioni date per l'immagine ottenuta dagli esseri viventi e in particolare dall'uomo.

Solo ne 1973, grazie a Peter Mandel, si è riusciti a dare un'interpretazione valida e riproducibile dell'effetto Kirlian sull'uomo.

Questo studio ha così potuto localizzare non solo tutte le zone del corpo umano, ma anche tutte le varie forme d'espressione sulla fotografia, classificate secondo la gravità della manifestazione della malattia.


Peter Mandel ha chiamato questo procedimento "topografia per la Diagnosi Energetica dei Punti Terminali” (DEPT), perché i 20 polpastrelli fotografati rappresentano altrettanti punti terminali dei meridiani dell'agopuntura classica. Grazie agli studi e alle scoperte di Mandel , è possibile visualizzare con questo originale sistema diagnostico, l'esistenza di meridiani orizzontali e diagonali, in aggiunta a quelli verticali dell'agopuntura classica cinese. I punti d'incontro di questi canali energetici del corpo umano hanno stimolato la ricerca terapeutica della cromo puntura.

La Diagnosi Energetica dei Punti Terminali con la fotografia Kirlian rappresenta:

  • la diagnosi energetica globale
  • l'indicazione terapeutica
  • l'indicazione dell'effetto della terapia sul paziente
  • la riproduzione costante degli effetti


5.  Come agisce la cromopuntura

 


La cromopuntura non è una medicina sintomatica ma olistica, una medicina cioè che comprende tutto l'essere umano perciò anche la sua dimensiona interiore.

Essa è basata sulla medicina cinese dell'agopuntura, dove i meridiani sono i canali d'energia che regolano tutte le funzioni non solo del corpo fisico ma anche di quello emozionale.
Con la tecnica minima e dolce come l'esposizione del corpo a fasci di luce colorata emessi dalle speciali lampade munite di filtri colorati, si irradiano punti e superfici del corpo. Ricevendo le informazioni adatte, le cellule, deficienti per la malattia, rimandano queste informazioni al corpo ristabilendo l'armonia e risolvendo quindi il disturbo fisico.

I meridiani possono essere energeticamente attivi o disattivi, sono sempre in coppia e compaiono sia a sinistra sia a destra del corpo.

Le coppie dei meridiani si chiamano circoli funzionali.

Quando un meridiano è in equilibrio, genera dentro di noi i suoi aspetti favorevoli, mentre se è bloccato o chiuso, allora rivela, nell'organismo e nella psiche, le manifestazioni negative che influiscono su tutto l'andamento della nostra vita.

Lavorando con la cromoterapia si ottengono risultati positivi insperati rispetto alla terapia medica classica. Non soltanto i sintomi si attenuano o spariscono, ma avviene anche un profondo cambiamento nei pazienti che toccano la consapevolezza e il significato del sintomo stesso. Questi cambiamenti portano all'evoluzione individuale della propria vita e quindi alla vera guarigione.
La cromoterapia funziona sempre. Anche sui soggetti per i quali è da escludere un'azione di suggestione, come per esempio i neonati, gli animali e le piante. D'altra parte, tutti usiamo la cromoterapia senza saperlo (es. i colori attraversi i nostri occhi mettono in moto dei processi di risonanza in noi) e imparare ad usarla con consapevolezza non può fare altro che tradursi in vantaggi concreti per la vita quotidiana di ognuno di noi.


Questa teoria è stata dedotta da Mandel empiricamente, ossia osservando i risultati della cromopuntura su centinaia di pazienti.

A differenza della medicina tradizionale che cura "quello che si vede” (tosse, polmonite, ecc.) le medicine energetiche (cromopuntura, omeopatia e agopuntura) che non guardano tanto alla punta dell'iceberg quanto a ciò che sta sotto al pelo dell'acqua, considerano il disturbo come la manifestazione di un disagio molto profondo e sommerso.

La malattia è il blocco totale di certi canali di energia e di conseguenza la medicina energetica va ad influire su questo "sotto dell'iceberg”, portando risultati visibili anche sulla "punta dell' iceberg”.
Ad esempio la zona dei polsi è la zona della gioia; la schiena è la zona delle relazioni.

Una malattia cronica può comportare una chiusura emotiva. Anche in questi casi è importante sciogliere le tensioni, i blocchi energetici. La diagnosi energetica individua i blocchi.
Il terapeuta cerca dunque di sbloccare tutto il "contorno della malattia”.

Tanto più numerosi sono gli strati, o corazze, sotto i quali abbiamo nascosto la nostra energia, quanto più è difficile per noi riconoscerla.

I bambini reagiscono più velocemente alla cromopuntura avendo nascosto la loro sorgente energetica con meno strati difensivi.


5.1  Il linguaggio delle cellule

Il biofisico tedesco Popp vent'anni fa ha fatto una scoperta rivoluzionaria. Ha potuto dimostrare scientificamente che ogni cellula vivente emette delle radiazioni molto deboli di luce, dette biofotoni, come quelle che un osservatore può vedere osservando una candela accesa a venti chilometri di distanza.

Questa vibrazione elettromagnetica costituisce un sistema di comunicazione intracellulare, tanto che lo stesso Popp definisce la luce come il linguaggio tra le cellule, che regola tutti i processi biofisici del corpo. Nel nostro corpo ci sono cinquanta miliardi di cellule!
La cromopuntura sarebbe allora la terapia che insegna di nuovo al corpo a parlare con se stesso.

6.  Come si applica la cromo puntura

 


La cromopuntura è l'applicazione puntuale di luce colorata su piccole zone predeterminate della pelle.
Si applica puntualmente seguendo i punti dei meridiani dell'agopuntura cinese ed altri punti originali individuati da Peter Mandel.


Lo strumento necessario è una lampada a forma di penna sulla quale vengono applicate colonnine di vetro con i diversi colori. Queste hanno una parte arrotondata dove, con tecnica appropriata, viene inglobato il colore voluto. Esso viene irradiato sul punto voluto della pelle con l'altra estremità a forma di piramide. L'apparecchio è stato concepito da Mandel per la terapia puntuale e precisa della cromopuntura.

7.  L'energia dei colori

 


Ogni colore ha un significato; è forza vitale e fonte di energia che interagisce con quella delle cellule influenzando l'umore e l'attività degli organi, pelle compresa. Le irradiazioni con fasci di luce colorata sono in grado di stimolare la formazione delle cellule del corpo e influire su nervi e organi. Per esempio, l'azione rivitalizzante dell'arancio dà freschezza al viso, con il rosa si favorisce il ricambio mentre il verde funge da antistress.

Anche i cinesi affidano il proprio benessere fisico all'azione delle varie tinte: il colore giallo serve a rimettere in sesto l'intestino; il violetto ad arginare gli attacchi epilettici. Il verde ha riconosciute proprietà antibatteriche; il rosso è un validissimo alleato di qualsiasi dieta. Con il verde chiaro, il viola e il rosso si risolvono moltissimi disturbi femminili. Il nero non ha vibrazioni; è una difesa dall'esterno. Il bianco irradia tutti i colori, libera la mente da pensieri negativi.

I colori hanno una lunghezza d'onda precisa. Il costituente fondamentale della luce sono i fotoni, particelle senza peso che si muovono alla velocità della luce di 300'000 km il secondo. Nella cromoterapia vengono usati i colori principali(primari) cioè: il rosso, il blu e il giallo e quelli complementari(secondari) il verde, l'arancione e il viola, seguendo la teoria proposta da Goethe. Inoltre, per le terapie più profonde, si usano anche il turchese (che ha effetto ricostituente), il verde luce, il porpora e il rosa (che placa ansia e nervosismo).

8.  Il significato dei colori

 

Consciamente o inconsciamente, i colori influenzano tutta la nostra vita.
Il colore del vestito che scegliamo la mattina non è dovuto al caso, ma è proprio quello che ci piace, che "sentiamo” giusto per noi in quel momento. Di solito cerchiamo il colore di cui abbiamo bisogno. Una nostra stanchezza mattutina ci farà scegliere un abito con colori caldi e vivaci, sui toni arancioni, gialli o rossi. La fotosensibilità della pelle permette all'organismo di catturare e assorbire l'energia positiva dei colori.

Il corpo, lo spirito e l'anima possono assorbire il colore attraverso:

  • l'alimentazione
  • gli alimenti irradiati con i colori
  • la luce solare
  • l'irradiazione della pelle con la luce "artificiale”
  • il bagno dei colori
  • la meditazione dei colori

I colori hanno i seguenti effetti:

  • dilatano o restringono i vasi sanguigni
  • alzano o abbassano la pressione sanguigna
  • aumentano la produzione dei globuli rossi
  • sostengono i globuli bianchi
  • distruggono i batteri
  • sostengono il sistema immunitario
  • proteggono i tessuti dagli aggressori
  • accrescono l'attività dei tessuti
  • aumentano il trasporto di ossigeno nel sangue
  • regolano lo scambio tra i tessuti e le ossa
  • favoriscono la formazione di enzimi, oligoelementi e vitamine
  • attivano e rendono stabile il metabolismo
  • estendono la coscienza
Colore Effetto Indicazioni Organi Qualità
Rosso Colore della vita, del sole, del fuoco; colore caldo con la più forte penetrazione; stimola fortemente il flusso sanguigno Circolazione difficile, infiammazioni, tosse cronica, anemia ed eczemi Cuore, polmoni, muscoli Amore, ira, gioia, collera
 Arancio  Rappresenta la gioia e la felicità. Dà energia, rende felici, colore del sole Pessimismo, psicosi, paure depressive, arteriosclerosi, anemia, stanchezza Cuore Gioia, felicità
Giallo Simboleggia il sole di mezzogiorno. Ha un effetto stimolante. Fortifica il sistema endocrino, acutizza i processi cronici Malattie del sistema digestivo, rinforza il sistema nervoso Fegato, vescica, stomaco Intelligenza, comprensione, allegria
Verde Il colore più comune in natura. Neutrale, cura problemi cronici, calma, rilassa, rigenera Pertosse, infiammazione delle articolazioni, tumori, ulcera, cisti, malattie degli occhi, diabete Polmoni Contentezza, tranquillità
Blù Colore freddo, dà un senso di pace e di infinito; ha un effetto rilassante usato per tutte le malattie che danno surriscaldamento Dolore,congestione,

emorroidi, verruche, insonnia, impotenza, frigidità, menopausa

Ipofisi, sistema endocrino, contrazione di muscoli, legamenti e tessuti Riservatezza, quiete
Viola Associato alla spiritualità. Agisce sull'inconscio, dà impulso alla consapevolezza, prepara alla meditazione Disordini nel sistema linfatico Milza Meditazione

Copyright © Fausto Pagnamenta
ogni parte dello scritto può essere utilizzato con l'accordo di
dr Fausto Pagnamenta, Via Ospedale 14, CH 6600 Locarno

9.  Annessi

 

9.1  Bibliografia

  • Dr. med. Neeresh Fausto Pagnamenta: Cromoterapia per bambini, edizione del cigno, 2000
  • Dr. Fausto N. Pagnamenta: Tutto è scritto sulla pelle, Rezzonico editore, 2003

9.2  Sitografia


9.3  Commenti

alla pagina Cromoterapia / Presentazione della cromoterapia

Commento 
Autore 
Enter code 414

 

Cc by Cristina Caprara nc-2.5-it

 

Edit - History - Print - Recent Changes - Search
Page last modified on February 18, 2009, at 07:46 PM