Recent Changes - Search:

Pagine di servizio

Gruppi

Pagine in allestimento

Strumenti

Domini correlati

PmWiki

pmwiki.org

edit SideBar

Colori pigmentosi

Tonalità H

Saturazione

Luminosità

In percezione, la luminosità di una sorgente o di una superficie è la percezione della quantità di luce prodotta da quella sorgente o riflessa da quella superficie (il nome tecnico è brillanza). Wikipedia.it

Il termine luminosità non è un termine della colorimetria né della fotometria, ma del linguaggio comune. Avendo un significato ambiguo, la CIE ha deciso di non definirlo come vocabolo tecnico/scientifico. Si può però parlare di “luminosità” quando non si vuole (o non è necessario) specificare se ci si riferisce alla luminanza, ... alla brillanza o alla chiarezza. Quindi è un termine generico che può significare una qualunque di queste grandezze.
La luminosità è una delle coordinate del sistema di rappresentazione dei colori Hue Saturation Brightness o HSB (tonalità-saturazione-luminosità), mentre nell'Hue Saturation Lightness o HSL (tonalità-saturazione-chiarezza) la terza coordinata è appunto la chiarezza.

Nel sistema HSB "B100%" significa:

  • massima luminosità della tonalità di un colore ("B0%" significa "nero").

Mentre nel sitema HSL "L50%" significa:

  • lo stesso colore/chiarezza come "B100%" (chiarezza "L0%" significa "nero" e "L100%" significa "bianco").

I due sistemi non sono solo divergenti in scala ma anche principalmente: HSL divide nettamente luminosità e saturazione mentre la saturazione in HSB viene anche usata per "chiarire" le tonalità oltre la saturazione massima.

Luminanza

Per dei calcoli con dei colori (mescoli, accordi) serve di più che un valore relativo un valore fisiologico o assoluto per la luminanza K del colore.
Intuitivamente si raggiunge questo valore desaturando completamente il colore finchè rimangono solamente tonalità di grigio. Si calcola il valore fisiologico o assoluto K dai relativi valori per rosso, verde e blu (rgb) secondo la seguente formula:

K = ((0.299*r)+(0.587*g)+(0.114*b))/255*100

Esempio 1: giallo #ffff00 → rgb(255,255,0) → ███ → K=89% ███ (L=50%).
K = ((0.299*255)+(0.587*255)+(0.114*0))/255*100

Esempio 2: complemento blu #abcdef ███ & giallo #543210 ███ → #808080 → K=50% ███.
(Calcolando regola d'arte un complemento in RGB risulta per definizione una luminanza K del 50% senza doverla calcolare appositamente).

Di seguito i calcoli appaiono non da RGB⇄K ma da hex oppure HSL⇄K: questo per il fatto che le trasformazioni hex⇄rgb⇄K⇄hsl⇄rgb⇄hex sono eseguite automaticamente dietro le quinte.

In miscele di colori, la luminanza dei singoli passi si evolve secondo il gradiente di luminanza tra un colore e l'altro. Il fatto si può notare in miscele luminose, determinando le luminanze in miscele calcolate nel sistema RGB come si nota nell'esempio di fianco.

Malauguratamente il procedimento é più complicato per delle miscele pigmentose: ci vuole un'algoritmo che trasforma una luminanza nota assoluta K in un valore di luminosità L relativo; in realtà la funzione inversa di K=f(hsl) → hsL=f(K). Mentre da rgb→K la funzione ha un e un solo risultato, da K→rgb di risultati sarebbero diversi causa dell'oscillazione della funzione.

La calcolatrice determina la luminanza (assoluta, fisiologica) K (tra 0 → nero e 100% → bianco) di un colore espresso in notazione esadecimale hex0, # oppure rgb o hsl.
Variando la luminosità assoluta K1 si raggiunge un colore equo in tonalità e saturazione, ma più chiaro o più scuro.

Basta digitare un valore per hex0 nell'apposita casella ed azionare poi il tabulatore ⇥ appare la luminosità assoluta K del colore in % e il colore stesso.
Esempio: hex0 = ff00ff; risulta il colore magenta con la luminosità K = 41%.

Per variare la luminosità assoluta di questo colore, si digita nella casella K1 un valore diverso del valore K.
(p.es 20 e poi tabulatore ⇥ appare un viola con il valore esadecimale di #7a007a).

Invece di definire i dati del colore in notazione hex, si può digitarli anche in rgb oppure hsl. Cliccando sul tasto ↑rgb hsl↓ si aprono (o si chiudono) le apposite caselle. Il cambiamento di un valore adatta automaticamente gli altri.

Per scoprire i valori (hex, rgb, hsl) della luminosità variata K1 basta cliccare sulla casella colorata ███ di fianco: appaiono le caselle con i relativi dati raggruppati (notazione CSS).

Non avendo trovato un algoritmo idoneo, ho risolto il compito con un'iterazione (avvicinamento circolare in finiti passi).

La calcolatrice di fianco permette di trasformare luminosità ⇄ luminanza a vicenda.

Per chi si interessa per la funzione di iterazione trova i dettagli ragruppati di seguito.

Edit - History - Print - Recent Changes - Search
Page last modified on November 17, 2014, at 05:55 PM